Prima viaggio e poi pago: in Svizzera i trasporti pubblici funzioneranno così

In Svizzera dall’anno prossimo cambierà tutto: prima si viaggia e poi si paga

Ancora una volta è la Svizzera a vantare un primato, in questo caso si tratta dei viaggi sui trasporti pubblici.

Prima si viaggia e poi si paga, ecco una rivoluzione nel mondo dei trasporti pubblici introdotti dal Paese, il primo in tutto il mondo a dare il via al post price ticketing.

Dall’anno prossimo, infatti, i passeggeri potranno salire a bordo di autobus pubblici e pagare il viaggio alla fine del tragitto. Una nuova tecnologia destinata a cambiare le regole tradizionali dei percorsi in città.

Il post price ticketing entrerà in vigore ufficialmente nel 2020 e rappresenta una novità assoluta del settore. Tramite il ticketing automatico, i passeggeri non dovranno più acquistare il biglietto prima di salire a bordo.

La vera rivoluzione consiste nella facilitazione del processo di acquisto del ticket di viaggio, evitando tutte quelle situazioni durante le quali per mancanza di tempo, o di rivenditori in zona, i passeggeri non riescono ad acquistare il biglietto.

Molte volte, infatti, acquistare il ticket per un viaggio in città può diventare una vera e propria impresa. Durante i giorni festivi ad esempio, quando i rivenditori sono chiusi.

E ancora, basti pensare al disagio dei turisti nelle zone meno centrali per la ricerca del ticket da utilizzare per salire a bordo.

 Dall’anno prossimo invece, sarà tutto estremamente semplice. Quello che i clienti dovranno fare sarà registrare, tramite lo smartphone, il proprio viaggio. A fine corsa, il sistema calcolerà il prezzo del tragitto effettuato e il relativo costo.

Un’importante facilitazione per tutte le persone del posto e i turisti che arriveranno in Svizzera e che si serviranno della rete di trasporti pubblici per muoversi nelle città.

I test di questa nuova tecnologia, sono iniziati nel Gennaio del 2018 e i risultati sono stati sbalorditivi. È emerso, infatti, che il fatturato generato e il numero di clienti è quadruplicato.

Al momento, nonostante il sistema sia ancora in fase beta, più di 90000 persone hanno deciso di affidarsi al post price ticketing, attualmente disponibile con le applicazioni FFS, BLS, TCS, Fairtiq e Zürcher Verkehrsverbund (Comunità dei trasporti di Zurigo).

Dal prossimo anno, invece, tutti i passeggeri potranno usufruire del servizio nell’intero Paese semplificando di gran lunga i propri viaggi in tutta la Svizzera.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Prima viaggio e poi pago: in Svizzera i trasporti pubblici funzioneran...