Le migliori località marittime della Toscana

La Toscana è ricchissima di spiagge e località marittime da visitare: scopri le più belle in questo articolo

La Toscana è senza dubbio una delle più belle regioni italiane, conosciuta in tutto il mondo soprattutto per le meraviglie artistiche e architettoniche conservate nei suoi musei e nei preziosi centri storici, sia dei suoi stupendi borghi medievali, come Volterra, San Gimignano o Montemerano, sia delle sue numerose città d’arte come Firenze, Siena, Pisa e Arezzo. Senza dimenticare le incantevoli vallate che si aprono nel suo entroterra, come la val d’Orcia, la val di Chiana o la val d’Elsa, aree appenniniche come la Garfagnana, la Lunigiana, il Casentino o il Mugello. La Toscana però non è soltanto terra, è anche mare, e scegliere questa magnifica regione anche per il suo mare è sicuramente una delle migliori opzioni che vi riserva la prossima estate. Vediamo ora le migliori località marittime della Toscana, da nord a sud, seguendo la splendida costa del Mar Tirreno.

Il mare in Toscana: la riviera Apuana e l’esclusiva Versilia

All’estremo nord della Toscana, al confine con la Liguria, proprio ai piedi delle alpi Apuane, dalle quali si estrae il celebre marmo di Carrara. Qui, tra l’azzurro del Tirreno e la roccia delle montagne alle sue spalle si apre un tratto costiero lungo una ventina di km e spesso erroneamente incluso nel territorio della Versilia. Marina di Massa e Marina di Carrara offrono entrambe una larga spiaggia di sabbia prevalentemente attrezzata. La prima è apprezzata soprattutto dalle famiglie, dagli amanti del relax e dei cruciverba sotto all’ombrellone, mentre la seconda è un rinomato centro nautico e meta privilegiata per gli amanti della vela e del windsurf. La particolare posizione geografica rende infatti Marina di Carrara particolarmente ventosa. Da non perdere assolutamente, poco prima di arrivare in Versilia, il porticciolo di Cinquale di Montignoso con le sue frequentate terme e il meraviglioso geoparco Unesco delle alpi Apuane, con la grotta del Vento e l’antro del Corchia, considerata la più estesa grotta europea.

Oltre la riviera Apuana si apre uno dei tratti di costa più frequentati e conosciuti di tutta la Toscana: la Versilia. Forte dei Marmi è una delle mete marittime più esclusive al mondo, cuore della movida della Versilia, con locali, discoteche di tendenza ed eleganti stabilimenti balneari frequentati soprattuto dai giovani. A Viareggio invece, cittadina costiera nota anche per ospitare uno dei carnevali più famosi d’Italia, secondo solo a Venezia, intere generazioni e famiglie di bagnanti, non solo toscane, hanno assiduamente frequentato i suoi storici stabilimenti balneari. Da non perdere inoltre la località di torre del Lago con la villa Museo Puccini, la lunghissima spiaggia della Lecciona e di Vecchiano, nonché la soffice spiaggia di lido di Camaiore e Marina di Pietrasanta, con la spiaggia del Tonfano.

Al mare in Toscana: la costa Pisana e la costa degli Etruschi

Superate le bocche del Serchio con la penisola dei Gabbiani, la costa antistante la magnifica città di Pisa si apre con l’esteso parco Naturale Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli e l’incontaminata spiaggia del Gombo. Oltre la foce dell’Arno si sviluppa la marina di Pisa con la spiaggia libera dei Sassi Bianchi e Tirrenia, con l’oasi WWF “Dune di Tirrenia”. Da qui parte un lunghissimo litorale sabbioso punteggiato di numerosi stabilimenti balneari dotati di tutti i comfort e particolarmente frequentati dalle famiglie. Superato l’immenso porto di Livorno si apre poi un altro dei tratti costieri più famosi della Toscana, e cioè la costa degli Etruschi, molto apprezzata dai giovani e dalle coppie, con i suoi piccoli lidi che si susseguono uno dopo l’altro, come dei piccoli gioielli infilati su una collana.

Tra questi meritano una menzione Castiglioncello, Marina di Castagneto Carducci, San Vincenzo con la bella spiaggia di Rimigliano, Vada e le sue spiagge bianchissime frutto degli scarti della vicina Solvay, Marina di Cecina e Marina di Bibbona fino alla piccola località di Baratti, Populonia con la suggestiva caletta rocciosa detta Buca delle Fate e Piombino, il cui litorale vanta alcune delle spiagge più belle di tutta la Toscana: cala Moresca, oltre la quale si estende la spiaggia libera del parco Costiero della Sterpaia. Alle spalle dell’incantevole costa degli Etruschi si innalzano le colline Metallifere e lo splendido territorio della val di Cecina.

Al mare in Toscana: la Maremma Grossetana e la costa d’Argento

Oltre Piombino si sviluppa alternando zone scogliose a lunghi litorali sabbiosi la costa della Maremma Grossetana, senza dubbio tra le più belle e conosciute di tutta la Toscana. Qui si susseguono alcune delle località marittime più frequentate della regione come Follonica, Punta Ala, Castiglione della Pescaia con le spiagge di Ponente, di Levante e di Casetta Civinini, Marina di Grosseto, Principina a Mare, Marina di Alberese, Talamone fino al suggestivo monte Argentario, che se non fosse per alcuni sottili lembi di terra sarebbe un’isola a sé. Tra Follonica e Punta Ala si apre la riserva Naturale delle Bandite di Scarlino che custodisce la meravigliosa spiaggia di cala Violina, una delle spiagge più famose di tutta la Toscana raggiungibile esclusivamente via mare o a piedi percorrendo un sentiero sterrato. Il parco Naturale della Maremma e il parco dell’Uccellina proteggono inoltre altre spiagge magnifiche come Collelungo con le sue dune di sabbia create dal vento e la selvaggia cala di Forno, con la sua spiaggia bianca finissima bagnata da un mare ancora incontaminato, dove spesso si avvistano daini e volpi.

Superata la foce del fiume Albegna si sviluppa l’area marittima del monte Argentario, detta anche costa d’Argento, preceduta dall’oasi WWF di Orbetello e la sua laguna, al centro della quale su di uno stretto lembo di terra si trova l’omonima e suggestiva località. Qui si possono raggiungere le spiagge di Giannella, Poggio Pertuso, Ansedonia, Capalbio e la lunga spiaggia della Feniglia (7km), libera e selvaggia, con le sue suggestive dune che si allunga oltre porto Ercole fino a raggiungere di nuovo la terraferma. Questo piccolo borgo marinaro, dove si dice sia morto Caravaggio, si sviluppa ai piedi dell’Argentario insieme a Porto Santo Stefano, situato dalla parte opposta del monte rispetto alla prima, con le belle spiagge della Bionda, di cala del Gesso e dei Bagni di Domiziano.

Le isole dell’arcipelago Toscano

Al largo delle coste toscane, infine, il mar Tirreno offre agli amanti del mare le incantevoli isole dell’arcipelago toscano: Elba, Giglio, Capraia, Montecristo, Pianosa, Giannutri e Gorgona. Sette piccoli scrigni di natura rigogliosa oggi tutelate entro l’omonimo parco Nazionale, più tre isole minori (Palmaiola, Cerboli e le Formiche di Grosseto) e numerose secche e scogli affioranti dalle acque, tra cui l’isola Rossa di fronte al monte Argentario e il faraglione dell’isola del Giglio. Il tratto di mare che circonda le isole e in generale tutta la parte settentrionale del Tirreno sino alle coste liguri è compresa in un’area detta Santuario internazionale dei Cetacei, in quanto la ricchezza di plancton permette non di rado l’avvistamento di balenottere, capodogli, delfini e altri mammiferi marini.

L’isola d’Elba, la più grande dell’arcipelago, è da sempre amatissima meta di migliaia di turisti ogni anno grazie alla sua natura incontaminata e le sue innumerevoli spiagge, tra cui La Fenicia, Fetovaia, Seccheto e la spiaggia di Cavoli situata lungo la costa del Sole a Marina di Campo con alle spalle un fresco e rigoglioso bosco. L’isola d’Elba però offre ai suoi visitatori molto di più, grazie ai suoi piccoli centri storici, come l’antica Capoliveri, primo insediamento fortificato dell’isola risalente all’epoca etrusca, il nevralgico Portoferraio con le fortezze Medicee, le necropoli etrusche e le ville romane, Campo nell’Elba, Porto Azzurro, Rio, la medievale Marciana Alta dove il tempo sembra essersi fermato e, infine, Marciana Marina.

Oltre all’isola d’Elba meritano una segnalazione anche l’isola di Capraia e l’isola del Giglio. Quest’ultima è frequentatissima al pari dell’isola d’Elba, sebbene di dimensioni ben più ridotte. Un piccolo paradiso dove trovare alti livelli di comfort e godersi un meritato relax di fronte a un mare cristallino. Capraia invece è quasi una piccola gemma inesplorata, che può essere percorsa esclusivamente a piedi. 800 m. di strada e 200 abitanti. Qui la macchina non serve ed è la meta ideale per chi cerca spiagge meno affollate e un ritmo di vita più lento. Da non perdere assolutamente cala San Francesco, una spiaggia di sassolini e ciottoli accessibile solamente in barca o tramite un sentiero sterrato.

Veduta del mare della Toscana

@Shutterstock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le migliori località marittime della Toscana