Le isole della Thailandia, il Paese con il sorriso

Spiagge paradisiache, mare cristallino e immersioni da sogno

La Thailandia è ormai diventata una delle mete più apprezzate dai turisti di tutto il mondo per la bellezza delle sue spiagge, la natura incontaminata, le testimonianze archeologiche di antiche civiltà, e, ultimo ma non per importanza, i costi contenuti del viaggio.

Bangkok è la porta d’ingresso della Thailandia. E’ una metropoli culturale in continua trasformazione, una città dai due volti: quello affascinante dei palazzi e dei templi, tra cui bisogna menzionare il Palazzo Reale, il Tempio del Buddha di Smeraldo e del Bhudda reclinato, e quello moderno dei centri commerciali, in cui acquistare a prezzi vantaggiosi tarocchi ma anche oggetti di marca, della vita notturna e dei mercati all’aperto.

Le acque cristalline della Thailandia, e in particolare quelle del Mar delle Andamane, sono famose per essere un paradiso per gli appassionati di snorkeling e diving. L’isola di Phuket è un mix tra natura incontaminata e divertimento. Ma all’interno si possono trovare ancora villaggi di pescatori (come quello degli “zingari del mare” a Rawaii). Le isolette al largo di Phuket sono il posto ideale per le immersioni: le suggestive Similan Island o le romantiche Phi Phi Island con rocce a picco sul mare, baie da sogno, insenature e grotte nascoste. Attenzione però che il clima della Thailandia risente del regime monsonico soprattutto lungo questa costa occidentale, quindi nubi e piogge (intense ma di breve durata ) si concentrano nel semestre che va da aprile ad ottobre.

Al lato opposto di Phuket e lontano dai monsoni, sul golfo della Thailandia, c’è Samui, un classico paradiso di spiagge tropicali di finissima sabbia bianca, magicamente contornate da alberi di cocco e foreste tropicali. Koh Samui è una destinazione in grado di accontentare tutte le tipologie di turisti, da coloro che amano la natura e il relax del mare a quelli che cercano la vita notturna vibrante. La vicina isola di Koh Phangan è soprattutto famosa per i Full Moon Party, le feste di luna piena che si tengono ogni mese presso Haad Rin Beach, e per la sua cultura prettamente edonistica. A parte questa reputazione internazionale, Koh Phangan è ora sempre più riconosciuta ed apprezzata per il suo splendore e le sue bellezza naturali. Koh Tao fa parte della porzione più settentrionale dell’arcipelago di Koh Samui ed è considerata come una delle isole migliori della Thailandia per gli appassionati di snorkeling ed immersioni. Per i divers ci sono addirittura sconti e convenzioni con hotel, resort e ristoranti (basta portare con sé il brevetto). E’ anche il punto migliore per effettuare un’escursione alla isola di Nang Yuang, la celebre meta turistica formata da un tris di isole unite da due lingue di sabbie bianchissime, e per vedere gli squali balena. E’ l’isola che forse rappresenta di più la vera Thailandia, più selvaggia, dove il verde smeraldo del mare si mescola ai colori brillanti della giungla e dove il relax è assolutamente garantito.

La Thailandia è un Paese che si fa amare fin dalla prima visita: non solo per i paesaggi da togliere il fiato ma anche per il profumo dei cibi speziati, la musica tradizionale e le danze piene di grazia, per lo shopping, per i massaggi e per gli imperdibili incontri di box, ma soprattutto, quello che rimarrà impresso, sono i visi e gli occhi sorridenti che vi accoglieranno nella nazione più ospitale di tutto il pianeta.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le isole della Thailandia, il Paese con il sorriso