Montalcino: guida alla visita del borgo toscano

Informazioni utili per la visita di Montalcino, l'affascinante comune in provincia di Siena

Montalcino è un comune italiano in provincia di Siena e si trova in una delle regioni più belle d’Italia: la Toscana. È un incantevole borgo medievale, quasi fiabesco, e grazie alla sua collocazione collinare si possono ammirare splendidi paesaggi. La città è nota grazie al Brunello, uno dei migliori vini italiani.

Il centro storico è dominato dal Castello di Montalcino, una possente rocca costruita nel 1361, da visitare assolutamente. Il panorama di cui si gode dai bastioni della Rocca è spettacolare: si estende dal Monte Amiata, attraversa le Crete e culmina a Siena.

La fortezza è rimasta intatta sin dal medioevo e spesso diventa scenario di festival, eventi e concerti come il Jazz&Wine Festival che si svolge a luglio.

Un’altra attrazione tipica di Montalcino è il Palazzo dei Priori, una caratteristica torre stretta e lunga, eretta tra il Tredicesimo e il Quattordicesimo secolo in stile senese. Sulla facciata e sulla sua alta torre con la balconata vi sono splendidi stemmi marmorei. Attualmente è sede del comune.

L’Abbazia di Sant’Antimo, invece, rappresenta uno degli esempi principali dello stile romanico toscano. Fu eretta nella seconda metà del Settecento e, secondo la tradizione popolare, fu Carlo Magno a ordinare la sua edificazione. Oggi presenta molti elementi architettonici di pregio, tra cui la sala Capitolare, il Capitello di San Daniele e l’antica Cappella Carolingia. Il custode guiderà i turisti a scoprire questo affascinante luogo, abitato da una comunità monastica piccola ma vivace.

Un’ulteriore tappa interessante è il Castello Banfi, che deve il suo nome alla nota azienda vinicola che produce il Brunello. Il castello è soltanto il centro della tenuta, che si estende in un vero e proprio borgo medievale. Al suo interno vi è il Museo storico del Vetro e della bottiglia, dove sono conservati oggetti risalenti all’antica Roma. Da non perdere la visita gratuita delle cantine, dove si trovano oltre 7.000 barrique di rovere francese nelle quali vengono invecchiati i migliori vini locali.

Dal 9 al 14 luglio si terrà il Jazz & Wine in Montalcino, che unisce musica jazz e vino di qualità. Qui trovate il  programma 2019.

Infine, se si visita Montalcino a ottobre, è d’obbligo partecipare alla Sagra del Tordo, un appuntamento storico dell’autunno toscano: la prima edizione, infatti, risale al 1958. Questa sagra non è soltanto un evento a carattere enogastronomico; durante le due giornate, i quattro quartieri della cittadina si sfidano nel tiro con l’arco, tradizione amata dai residenti e affascinante per i turisti che ogni anno affollano le strade del centro storico.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Montalcino: guida alla visita del borgo toscano