Morimondo, il borgo lombardo dominato da un’antica abbazia

Fondato dai monaci cistercensi in epoca medievale, il borgo di Morimondo è la destinazione perfetta per una gita fuori Milano

In provincia di Milano, Morimondo è annoverato tra i Borghi più Belli d’Italia. E, gran parte del merito, va alla sua abbazia.

A poca distanza da Vigevano, e a metà strada tra il capoluogo lombardo e Novara, Morimondo deve il suo nome (che significa “morire alle cose del mondo”) proprio a quella abbazia. O, meglio, all’abbazia francese di Morimond a cui è affiliata. Perché, questo borgo che oggi conta poco più di mille abitanti, fu fondato in epoca medievale per mano di dodici monaci cistercensi provenienti proprio da Morimond, in Borgogna. In quel luogo che prendeva il nome di Campo Falcherio, fondarono l’abbazia Santa Maria di Morimondo e iniziarono ad occuparsi delle attività agricole, del diboscamento e della bonifica dell’area, trasformandola in una zona fertile.

Morimondo

L’abbazia visse la sua massima espansione nel XIV secolo, quando arrivò ad occupare un’area di 24 chilometri quadrati tra la chiesa vera e propria, i campi coltivati, il bosco, e numerosi mulini e cascine. Nel 1450, poi, iniziò il suo declino: il Vescovo di Milano volle trasformarla in commenda, ma nel 1490 Giovanni de’ Medici, commendatario di Morimondo, decise di riportare il monastero alla stretta osservanza della regola di San Benedetto. Seguirono travagliate vicende, culminate nella vendita su base d’asta nel 1805 e nell’acquisizione – avvenuta nel 1982 – da parte del Comune di Morimondo, che avviò una minuziosa opera di restauro terminata nel 2008.

Oggi, a Morimondo si viene essenzialmente per visitare la sua abbazia. Ma non solo. L’affascinante borgo è meta di cicloturisti che percorrono i tanti sentieri disponibili: la ciclabile che costeggia il Naviglio di Bereguardo da Abbiategrasso a Bereguardo e da Abbiategrasso alla darsena di Milano, il Sentiero del Giubileo, il Sentiere delle Cinque Chiese che collega Morimondo a Besate. Frequentato soprattutto la domenica dai milanesi, Morimondo è un’oasi verde nel cuore di una delle aree più industrializzate d’Italia. Ed è un luogo in cui il tempo si è fermato, dove visitare il Museo dell’Abbazia, la fattoria didattica di Cascina Fiorentina e passeggiare nel verde: il Parco del Ticino è poco lontano, e offre splendidi scenari per una gita domenicale di assoluto relax.

Morimondo

Morimondo, il borgo lombardo dominato da un’antica abbazia