Porto, la città dei ponti

Dalle crociere sul fiume Douro al borgo medioevale, dal tipico mercato alla libreria più bella d'Europa. Ecco cosa vedere a Porto

Porto (detta anche Oporto), seconda città del Portogallo, sta diventando sempre più una metropoli molto moderna e dinamica, tra movida, nuove gallerie d’arte, ristoranti di chef stellati e opere delle archistar internazionali. Se decidete di visitarla, ecco una serie di consigli sulle cose da non perdere.

Crociera sul fiume
Questa città, attraversata dal fiume Douro è ricca di ponti molto caratteristici. Quindi una delle prime cose da fare è una crociera panoramica sul fiume. Sono, infatti, organizzati molti tour perché dal fiiume si ha la vista migliore su Porto.

Centro storico
Imperdibile una passeggiata nel centro storico, la zona più antica della città, nominata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Qui c’è la famosa Praca da Libertà, piazza in cui si trova la Statua Equestre di Dom Pedro IV. Da vedere anche Praca do Municipio, la piazza in cui si trova il Municipio e la chiesa Da Trinidade. E a pochi passi da lì Praca da Republica. 

Vino Porto
Il vino Porto deve il nome proprio a questa città perché è prodotto dalle uve della Valle del Douro. Il quartiere di Vila Nova de Gaia ospita molte cantine in cui si può gustare questo vino che è uno dei più conosciuti al mondo.

Libreria
Se siete appassionati di libri è d’obbligo una visita alla libreria più famosa di Porto e tra le più belle d’Europa, la Livraria Lello e Irmao, al 144 di Rua dos Carmelitas. E’ un edificio neogotico dal soffitto in vetro colorato che risale al 1906, classificato patrimonio nazionale. Questa libreria è stato il set di alcune riprese dei film di Harry Potter.

Santa Maria da Feira
Se avete voglia di tornare indietro di 1000 anni, visitate la fortezza di Santa Maria da Feira che si trova a pochi chilometri da Porto. Questo caratteristico borgo medievale, con le case sparse sul fianco di una collina, nel mese di giugno organizza delle feste in maschera con costumi del Medioevo.

Torre Dos Clerigos
Per poter godere di un fantastico panorama della città, vale veramente la pena salire sulla Torre Dos Clerigos, di 76 metri e 200 gradini. Costa solo due euro.

Casa della Musica
Inaugurata nel 2005 con quattro anni di ritardo e progettata dall’architetto olandese Rem Koolhass in occasione della designazione di Porto a Capitale europea della cultura, è considerata uno dei luoghi imperdibili della città.
.
Mercato
Il tipico Mercado do Bolhao, aperto nel 1914, mantiene ancora adesso un aspetto che ricorda quello del passato. All’interno si vende verdura, carne, fiori e ogni tipo di oggetto.

Locali
Se avete voglia di un po’ di movida e divertimento a Ribeira, che è il porto della città, qui si trovano tutti i locali più caratteristici e si possono mangiare i piatti tipici a poco prezzo, come il famoso bacalao (baccalà) cucunato in diversi modi.

Rua della Alfandega
E’ considerata una delle strade più importanti della città, ospita la Casa do Infante, piccolo museo archeologico. Non lontano da lì c’è il Palacio da Bolsa e la Igreia de San Francisco, chiesa dall’interno in oro e in cui è possibile visitare le catacombe.

Stazione ferroviaria
La stazione dei treni di Sao Bento è tra i posti più belli della città. L’interno è decorato da più di duemila piastrelle che rappresentano varie scene, come il torneo medioevale di archi.

Palazzo di cristallo
Costruito nel 1860, ispirato al palazzo di ghiaccio di Londra, è alto circa 30 metri. Il suo giardino custodisce piante aromatiche e medicinali.

Come arrivare
con voli di Linea o con voli low cost Ryanair.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Porto, la città dei ponti