Tutti pazzi per il Portogallo: le mete insolite da visitare

In Portogallo, il turismo è in crescita: andiamo alla scoperta di alcuni dei posti più belli del Paese

Paese ricco di bellezze naturali e di splendide città d’arte, di spiagge fantastiche e di luoghi in cui assaporare deliziosi manicaretti, il Portogallo è stato per troppo tempo una meta poco amata dai turisti. Ma negli ultimi anni il vento è cambiato, e ormai possiamo ben dire che è diventata una destinazione fin troppo affollata.

L’ente del turismo portoghese ha infatti diffuso i dati inerenti il flusso di visitatori del 2019, dai quali si evincono che sono stati ben 27 milioni gli ospiti approdati sul territorio nel corso dell’anno appena passato – un aumento del 7,3% rispetto a quello precedente. Le zone che più hanno beneficiato di questa crescita sono stati le regioni del Nord, dell’Alentejo e delle Azzorre. Se Lisbona è senza dubbio una delle città più frequentate dai turisti e l’isola di São Miguel (appartenente all’arcipelago delle Azzorre) possiede alcune tra le spiagge più amate degli ultimi anni, ci sono posticini molto meno conosciuti che meritano assolutamente di essere visitati.

Siete alla ricerca di un turismo alternativo e volete ammirare le bellezze del Portogallo senza dovervi preoccupare di frotte di persone accalcate nei luoghi più frequentati? Ecco alcune mete insolite che potrete godervi in tutta pace. Partiamo da Sintra, piccolo borgo situato nella regione storica dell’Estremadura. È un luogo che possiede un fascino davvero incredibile, tanto da aver incantato generazioni di artisti e poeti, ma non solo: in passato fu scelto come residenza estiva dei re del Portogallo. Il Palácio Nacional è ancora oggi uno dei complessi più belli dell’intera regione, tanto da essere stato dichiarato monumento nazionale e Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Da non perdere qui il Palácio da Pena. Non dimenticate di procurarvi il biglietto d’ingresso prima e saltare la lunghissima fila.

A pochi chilometri da Sintra possiamo ammirare un panorama da mozzare il fiato. Cabo da Roca è un promontorio roccioso che si getta a picco sull’oceano Atlantico, l’ultimo avamposto europeo prima dell’infinita distesa azzurra che ci separa dall’America. In passato, questo posto segnava la fine del mondo conosciuto. Ancora oggi questa scogliera frastagliata possiede un fascino tutto particolare: al tramonto, potrete godervi una romantica passeggiata all’ombra del faro settecentesco che guarda al mare da tempo immemore.

Nel Portogallo settentrionale, una delle mete da non perdere è invece Ponte de Lima. Qui la vita scorre tranquilla, proprio come le acque del fiume Lima che attraversa il paese, sulle quali sorge il ponte cui fa riferimento il nome. Affascinanti strutture d’origine medievale si alternano a bellissimi parchi fioriti che hanno reso la città un luogo accogliente da visitare. E tutt’attorno, la natura è così rigogliosa che vi verrà voglia di saltare in sella ad una bici e concedervi una bella pedalata rigenerante.

cabo da roca

Cabo da Roca, in Portogallo – Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutti pazzi per il Portogallo: le mete insolite da visitare