Giardini Naxos: cosa vedere in una delle località più belle della Sicilia

Cosa vedere ai Giardini Naxos di Taormina: scopriamo insieme quali sono i luoghi più belli da visitare

Giardini Naxos è una splendida località turistica in provincia di Messina, in Sicilia. Il Comune si trova in un territorio prevalentemente pianeggiante e a poca distanza da un’altra famosa località balneare della regione, la splendida Taormina. Fino agli anni ’70 Giardini Naxos era un tranquillo villaggio di pescatori, mentre adesso è diventato una delle attrazioni turistiche più visitate d’Italia con meravigliose spiagge, monumenti e locali.

Giardini Naxos si trova in una piccola baia protetta da dolci e verdi colline che scendono verso il mare cristallino e trasparente fiore all’occhiello del posto. Nonostante fino agli anni ’70 fosse una località pressoché sconosciuta, Giardini Naxos ospita alcuni dei monumenti più famosi d’Italia. Le cose da vedere sono moltissime: scopriamo insieme quali sono le più belle e caratteristiche.

Giardini Naxos: le spiagge più belle

Ma chi si reca in vacanza in questa parte della Sicilia lo fa soprattutto per lo splendido mare a cui si affacciano le sue altrettanto magnifiche spiagge. Giardini Naxos vanta infatti una delle distese di sabbia più belle di tutto il Mar Ionio, che sono prettamente di due tipologie: o con sabbia molto fine o caratterizzate da piccole pietruzze, simile a ghiaietta. Ma quali sono le spiagge più belle di Giardini Naxos? Senza dubbio al primo posto c’è la spiaggia di Recanati, molto ampia, in cui si trovano lidi e spiaggia libera. Molto amata dalle famiglie per i suoi fondali leggermente declinanti, la spiaggia Recanati è anche frequentata da chi cerca discoteche e locali, numerosi in questa zona.

Recanati non è l’unica spiaggia che vale una visita, però: per chi è in cerca di sabbia fine e dorata e vegetazione rigogliosa la scelta perfetta è la spiaggia di Schisò, mentre la spiaggia di Porticciolo Saia è caratterizzata da piccole baie delimitate da rocce di natura lavica: assolutamente imperdibile. Il luogo ideale per passare interi pomeriggi in totale relax e tranquillità.

 

I monumenti storici di Giardini Naxos

Simbolo di questa località situata nella parte orientale della Sicilia è la Nike. Realizzata da Carmelo Mendola nel 1965, simboleggia il gemellaggio con Calcide Eubea. Il centro storico è caratterizzato da piazze e vie storiche, come Piazza Abbata Cacciola e Via delle Rimembranze.

Da visitare assolutamente è anche il Castello di Schisò. Dopo essere stato abitato nel periodo normanno e in quello spagnolo, oggi è completamente disabitato e fa parte del complesso archeologico di Giardini Naxos. Il sito archeologico conserva i resti  di edifici civili e religiosi risalenti al periodo romano e greco. Tra le costruzioni di culto  da visitare durante il vostro  soggiorno in Sicilia, ricordiamo la Chiesa Madre di Santa Maria Raccomandata, la chiesa di Santa Maria Immacolata e la chiesa di San Pancrazio. Simbolo del gemellaggio con le isole Cicladi è la Porta di Naxos, realizzata nel 2000, e la bellissima sfinge.

I resti dell’antica città di Naxos si trovano a Capo Schisò: gli scavi hanno portato alla luce molte interessanti informazioni su quello che era la località ai tempi del V secolo a. C. La pianta urbana era molto particolare, con linee rette e traverse che si intersecavano e che formavano dei piccoli blocchi dove sorgevano le case dei coloni. Una parte delle mura originali della città di Naxos è stata scoperta grazie agli scavi. È stato rinvenuto anche un santuario molto importante – probabilmente dedicato ad Afrodite – in cui è stata scoperta una costruzione ancora più antica.

Cosa vedere nei dintorni di Giardini Naxos

Giardini Naxos potrebbe essere anche un ottimo punto di partenza per numerose escursioni nei dintorni. Tra quelle che si possono organizzare direttamente in loco suggeriamo quella diretta a Taormina, oppure alle Gole dell’Alcantara, alla Riviera dei Ciclopi e sull’Etna (se siete temerari e avete voglia di avventurarvi sul vulcano siciliano).

Altre due località, considerate due piccole perle dello Ionio a poca distanza da Giardini Naxos, sono Castelmola e Savoca. Il mese ideale per recarsi in vacanza a Giardini Naxos è settembre, soprattutto perché non fa eccessivamente caldo e l’afflusso di turisti è molto inferiore rispetto ai mesi di luglio e agosto. Chi ama il mare non potrà perdere l’occasione per organizzare qualche gita in barca o battuta di pesca con i pescatori locali. Uno dei luoghi più belli da visitare nei dintorni di Giardini Naxos è Isola Bella, un isolotto che si collega alla terraferma solo con la bassa marea.

Naxos: cosa fare la sera

Questa località turistica siciliana è molto apprezzata anche per la vivace vita notturna che si svolge nei tanti locali aperti fino a tardi, dove è possibile ascoltare musica, ballare e bere cocktail. Per le coppie consigliamo il Samoa Lounge Bar, un locale molto fine ed elegante, mentre per i più giovani La Locura dove vengono organizzati aperitivi a ritmo di musica. Se avete abbastanza tempo, dopo aver visitato le meraviglie di Giardini Naxos, merita una tappa anche la vicina città di Catania dove si possono ammirare i resti della città antica, risalenti al periodo greco e romano. Qui si trovano il teatro romano, le terme e l’anfiteatro. In città si possono vedere anche edifici di età medievale e tardo barocca, in una fusione di stili che rendono il luogo davvero molto interessante da visitare.

 

 

Immagini: Depositphotos

Giardini Naxos: cosa vedere in una delle località più belle della&nb...