L’Isola di Gorgona apre le prenotazioni per il 2020

Siete pronti a scoprire l'ultima isola-penitenziario italiana? Da marzo potrete farlo con delle visite suggestive

Siete mai stati sull’Isola di Gorgona? Allora in primavera potreste programmare una visita proprio qui, visto che presto l’isola-penitenziario, la più piccola dell’Arcipelago Toscano, riaprirà le sue porte ai viaggiatori.

Dal 7 marzo, infatti, grazie ad un accordo stipulato tra il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e l’amministrazione penitenziaria, sarà possibile attraccare di nuovo su questa piccola isola di 220 ettari di superficie ed effettuare escursioni nei luoghi più inesplorati.

Dalla conformazione montuosa e impervia, questa è anche l’ultima isola penitenziaria d’Italia dove i detenuti vivono un’esperienza riabilitativa legata al lavoro nella campagna e nelle vigne e dove la natura cresce selvaggia.

Sull’Isola di Gorgona si contano almeno 400 diverse specie floristiche anche se, lo spettacolo più bello si ha verso fine aprile, quando i rosmarini colorano l’isola di sfumature azzurre e viola. Inoltre, non sarà difficile scorgere al largo delfini e balene di passaggio. Una meraviglia, no?

Uno spettacolo che vale davvero la pena vedere anche se i fotografi sono avvertiti: per motivi di sicurezza, infatti, non si possono utilizzare apparecchi fotografici né telefoni cellulari. Chi prenoterà, quindi, (e vi consigliamo di farlo il prima possibile) potrà visitare il parco e praticare un’escursione di 7 km con la guida (solo se dotati dell’attrezzatura adatta, naturalmente).

Un percorso che permetterà di ammirare tutto ciò che Gorgona ha da offrire: territori splendidi, i resti dell’antica Villa romana, il terrazzo panoramico del Belvedere e l’ex magazzino dei monaci certosini, dove oggi ha sede un bar.

L’isola, come dicevamo, sarà di nuovo accessibile al pubblico dal 7 marzo, con partenza dal porto di Livorno e un massimo di 100 visitatori per volta. Le prenotazioni si possono effettuare online fino a una settimana prima della data prevista per l’escursione compilando un modulo da inviare (per i dovuti controlli, alla polizia penitenziaria).

I costi? 45 euro il prezzo intero che scende a 36 euro per i bambini dai 4 ai 12 anni. Non pagano i biglietti, invece, i bambini sotto i 4 anni. Il prezzo comprende trasporto andata e ritorno, l’accesso all’area e il servizio guida. In caso di maltempo la guida verrà annullata e seguirà rimborso.

Esaurite in pochi giorni le 20 giornate prenotabili dal 9 gennaio scorso, sono ora disponibili 125 nuovi posti da prenotare online per il 2020 per il 26 aprile, il 2 maggio, il 9 maggio, il 16 maggio e il 30 maggio.

isola gorgona

L’isola di Gorgona. Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’Isola di Gorgona apre le prenotazioni per il 2020