Cerchi un viaggio unico? Questa app ti fa partecipare ai matrimoni indiani

Un'esperienza autentica per entrare a contatto con le tradizioni di uno dei Paesi più affascinanti al mondo

Avete mai partecipato a un matrimonio indiano? Sì, avete letto bene: matrimonio. Se volete vivere un’esperienza unica e rendere il vostro viaggio ancora più indimenticabile, allora quest’app è ciò che fa per voi.

L’India è uno dei Paesi più popolosi al mondo, ricco di fascino, mistero, tradizioni e cultura. Qui il matrimonio non viene considerato solo come un sacramento, ma anche un modo per ripagare il proprio debito con gli antenati. Secondo i Vada -testi sacri dell’Induismo- la vita degli Indù è scandita da tappe fondamentali. Dopo aver terminato gli studi, l’uomo deve giungere alla seconda tappa, quella di padrone di casa. Il matrimonio rappresenta un’unione indissolubile tra gli sposi, ma anche tra le due famiglie.

Ogni anno, in India, vengono celebrati 11 milioni di matrimoni il cui costo può arrivare fino a 70.000 dollari a famiglia. Gli ospiti possono raggiungere più di 500 persone, ecco perché in India i matrimoni sono un evento sociale e non una festa di famiglia come siamo abituati in Occidente. Naturalmente la spesa esosa e le cerimonie sfarzose vengono viste come un riflesso della posizione sociale della famiglia.

A tale proposito è nata JoinMyWedding, una startup che permette a chi è a caccia di esperienze unconventional e a contatto con le culture locali, di partecipare al matrimonio di coppie indiane, facendo fare “cassa” agli sposi.

JoinMyWedding nasce da un’idea di una giovane donna che ha lanciato la sua attività 4 anni fa. Ma come funziona? I promessi sposi pubblicizzano le loro nozze sul sito, raccontando la loro storia, ad esempio come si sono incontrati, il prezzo dell’invito e gli extra inclusi (cibo, alloggio e guida bilingue che racconta il rituale).

Generalmente il prezzo per un biglietto è di circa 150 dollari a persona per un giorno e ci si immerge in un turbinio di colori, odori, musica, sorrisi, rituali, e curiosità. Un modo diverso per scoprire un Paese così affascinante e pieno di contrasti come l’India.

Sono sempre più numerosi i viaggiatori, perlopiù millennial, che vogliono vivere esperienze autentiche, ma anche “instagrammabili”. Perché soffermarsi soltanto su un selfie davanti al Taj Mahal quando si può entrare davvero a contatto con le tradizioni di un popolo?

india

Un tempio indiano – Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cerchi un viaggio unico? Questa app ti fa partecipare ai matrimoni&nbs...