Cosa fare a Champagne, nelle Ardenne, terra di vigneti

Tour di Champagne, tra le città più famose delle Ardenn, degustando i vini e scoprendo tradizioni e importanti siti storici

A meno di due ore da Parigi, nella zona nord orientale della Francia, troviamo la regione della Champagne Ardenne, formata da 4 dipartimenti: Ardennes, Aube, Marne, e Haute Marne, la regione confina all’estremo nord con il Belgio, ed è ricca di importanti corsi d’acqua come la Senna, la Marna, l’Aube, l’Aisne e la Mosa. La regione Champagne Ardenne è prevalentemente pianeggiante, ma non mancano bassi rilievi in corrispondenza di alcuni altopiani come le Cotes des Bars, gli altopiani di Langres e di Barrois.

Lo Champagne-Ardenne è una zona dedita all’agricoltura in particolare di cereali e vini, il nome stesso induce a pensare al famosissimo e pregiato champagne che in questa terra viene prodotto dal frutto dei vigneti, i quali sono meta di visita così come le cantine, per tutti i turisti che ogni anno scelgono di venire a conoscere il luogo dove si produce il celebre nettare dalle bollicine dorate.

Nel capoluogo regionale di Champagne Ardenne, Charleville-Mézières che deve la sua notorietà alla magnifica Place Ducale un gioiello architettonico costruito tra il 1612 e il 1628, vi consigliamo di dare un’occhiata al Grand Marionettiste, orologio monumentale dotato di automi che allo scoccare di ogni ora declama una delle dodici scene della leggenda ardennese dei quattro figli di Aymon.

Inoltre potreste raggiungere il Museo delle Ardenne dedicato alla storia e alle tradizioni popolari della regione, oppure per qualcosa di molto particolare recatevi al Museo Rimbaud allestito in un vecchio mulino che attraverso una collezione di manoscritti e fotografie intende celebrare il poeta nativo di Charleville. Una volta visitato il capoluogo vi suggeriamo di proseguire il vostro tour per conoscere le altre località di Champagne Ardenne che meritano di essere visitate.

Iniziate il vostro itinerario di visita fra le città di Champagne Ardenne dalla città di Reims, fra le cose da vedere in questa bella cittadina c’è la splendida cattedrale di Notre Dame, esempio di architettura gotica del XIII secolo, la sua facciata è decorata da un meraviglioso rosone e da numerose statue che impreziosiscono anche gli interni, così come le vetrate, nella cappella absidale, nel 1974 Marc Chagall contribuì con la sua creatività ad aggiungere valore all’edificio. Recatevi alla Maison Taittinger una delle tante numerose Maison du Champagne per concedervi una degustazione visitando dapprima l’antica abbazia di Saint Nicaise, risalente al XII secolo e poi le cantine e le gallerie belliche di epoca gallo-romana dichiarate Patrimonio dell’umanità Unesco nonché vanto di Champagne Ardenne.

Spostandovi a Troyes, troverete una città d’arte che vi invoglierà a conoscerla meglio attraverso la particolarità delle sue case rivestite con pannelli in legno e le viuzze strette accresceranno la vostra curiosità, in questa cittadina il cui centro è a forma di tappo di champagne, potrete visitare il Museo d’Arte Moderna, custode di numerose opere donate da Pierre e Denise Levy, industriali del posto appassionati d’arte, che cedettero la loro collezione raccolta fin dal 1939.

Il museo è ospitato nell’antico palazzo episcopale dove potrete anche ammirare pitture e disegni oltre a splendide sculture realizzati tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX secolo. Rinomata per la grande tradizione tessile, la cittadina di Troyes oggi è capitale degli outlet, se amate fare shopping non rimarrete delusi, inoltre vi sarà possibile anche conoscere un po’ di storia della produzione tessile visitando il Museo della Maglieria. Fra gli edifici religiosi che vi invitiamo ad ammirare c’è la Cattedrale di San Pietro e San Paolo in stile gotico costruita tra il XIII e il XVII secolo e la Basilica di Sant’Urbano che vanta all’interno della sua cappella a sud della basilica, la statua della “Vierge au Raisin” capolavoro dell’arte di Troyes del XVI secolo.

Fra i piccoli paesi che caratterizzano Champagne Ardenne vi indichiamo Bayel piccolo comune a qualche chilometro da Bar-sur-Aube famoso per la produzione artigianale dei pregiati cristalli, potreste dedicare un po’ del vostro tempo alla visita della “Manifattura Reale dei cristalli di Bayel” si tratta di uno dei più antichi fabbricati francesi creati da Colbert, dal 1678 la fabbrica non ha mai cessato la sua attività e ha visto susseguirsi generazioni di maestri vetrai mantenere l’arte del lavoro fatto a mano. Visitando il Museo del cristallo di Bayel potrete scoprire le delicate tappe della produzione e ammirare i soffiatori di vetro.

Cosa fare a Champagne, nelle Ardenne, terra di vigneti