New York come non l’avete mai vista: green e slow

La Grande Mela nasconde un animo green e slow da scoprire, tappa dopo tappa, tra quartieri esclusivi e viste privilegiate

Non solo alti grattacieli e modernità. New York ha anche un animo green e slow tutto da scoprire; magari la prima volta che ci si potrà rimettere in viaggio verso destinazioni lontane.

La Grande Mela, infatti, cela mete nascoste, perfette per tutti i turisti che adorano viaggiare in modo sostenibile e che amano scoprire destinazioni insolite e meravigliose. Come il glamping con vista sullo skyline di Manhattan, ideale per stare lontani dalla folla e godersi il panorama. Un momento meraviglioso per rilassarsi, prendersi una grande pausa in un rifugio posto su un isolotto, Governors Island, circondati da un ampio spazio verde e accessibile solo tramite un taxi d’acqua. Si pensi che questo luogo solo qualche anno fa era sede della guardia costiera di New York, mentre oggi si è trasformato in rifugio dove trascorrere il proprio tempo lontani dal caos, tra un barbecue, una biciclettata e una notte a guardare le stelle oppure per ammirare la Statua della Libertà e il porto cittadino da una vista insolita.

Un tour che può proseguire verso il nuovissimo Little Island, un meraviglioso parco pubblico galleggiante che inaugurerà nella primavera 2021 tra Central Park e la High Line. Un luogo magico, curato dal team di rinomati architetti Mathews Nielsen Landscape Architects di New York, in cui ci si potrà rilassare, leggere un libro o passare del tempo semplicemente avvolti dalla natura.

Non lontano da qui, poi, una tappa particolare: il Chelsea Market, dove una vecchia fabbrica di biscotti è stata riconvertita in un mercato gastronomico in cui assaggiare prodotti tipici oppure lasciarsi tentare dalla cucina etnica o da un buon bicchiere di vino da sorseggiare senza fretta. Sempre nel quartiere di Chelsea c’è l’Highline, un vecchio binario ferroviario dismesso e trasformato in giardino botanico pensile e museo d’arte a cielo aperto, con opere d’artisti contemporanei, posto a 9 metri di altezza. Un vero sogno.

Gli amanti delle fotografie e dei paesaggi mozzafiato adoreranno fare un giro a The Vessel, in Hudson Yards, un’opera d’arte con ben 80 terrazze panoramiche oppure salire su The Edge, la terrazza panoramica da capogiro con una passerella di vetro che permette non solo di ammirare la città da un punto di vista privilegiato, ma anche di guardarla attraverso un grande pavimento in vetro.

Un vero tour da provare, appena si potrà riprendere a viaggiare, magari utilizzando, tappa dopo tappa, una delle 10 mila biciclette a disposizione dei viaggiatori o in traghetto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

New York come non l’avete mai vista: green e slow