Mangiare bene: qual è la città con più stelle Michelin al mondo?

A decretarlo è la "Bibbia del cibo": è Tokyo, la destinazione perfetta per regalarsi le cene più indimenticabili della propria vita

Esiste una voce più autorevole della Guida Michelin, quando si parla di cibo? Probabilmente no. Ed è stata proprio la celebre bibbia francese, ad eleggere la destinazione più “foodie” del mondo.

Qual è? Tokyo, ovviamente! L’ultima edizione della Guida Michelin, rilasciata proprio a fine novembre, ha assegnato varie stelle a ben 230 ristoranti della capitale giapponese. Che, così, raggiunge il numero record di 13 ristoranti tri-stellati, 52 con due stelle Michelin e 165 con una. Sono invece 254 i “Bib Gourmand”, ristoranti che servono cibo eccezionale a prezzi moderati, e 35 tra hotel e ryokan.

Segue, nella classifica, un’altra città giapponese: Osaka. Che di ristoranti stellati Michelin ne ha 203 (per dire, Parigi si ferma a 113). Perché, se agli inizi del Novecento la “guida rossa” era essenzialmente una guida di Parigi per i primi autobilisti, è oggi un’autorità internazionale per tutto quanto riguarda la gastronomia. Viene pubblicata in 25 Paesi, ed è un mantra per tutti foodie.

Quali sono i migliori ristoranti di Tokyo? Il francese L’Osier, aperto nel 1973 e promosso da due a tre stelle, e i tre stelle confermati: Kanda, Quintessence, Joel Robuchon, Sukiyabashi Jiro Honten. Per la prima volta, inoltre, sono stati inseriti la cucina di Okinawa e gli onigiri, tradizionali palle di riso (con ripieno o senza) avvolte in un’alga Nori: il merito va ai più antichi ristoranti di Tokyo, il Ryukyu Chinese Dining Tama e l’ Onigiri Asakusa Yadoroku, che fanno il loro debutto nella guida nella sezione “Bib Gourmand”.

Ecco, nel dettaglio, tutti i ristoranti tre stelle Michelin, per chi vuole godersi tutto il meglio della scena culinaria di Tokyo:

Kagurazaka Ishikawa (cucina giapponese)

Usukifugu Yamadaya (specializzato nel Fugu, il pregiatissimo e pericoloso pesce palla)

Kanda (cucina giapponese)

Quintessence (cucina francese)

Kohaku (cucina giapponese)

Sushi Saito (Sushi)

Joël Robuchon (cucina francese)

Sukiyabashi Jiro Honten (Sushi)

Makimura (cucina giapponese)

Azabu Yukimura (cucina giapponese)

Sushi Yoshitake (Sushi)

Ryugin (cucina giapponese)

L’Osier (cucina francese)

In realtà, la cucina di Tokyo (e del Giappone in generale) è tutta una scoperta. Nei ristoranti stellati, come alle bancarelle di street food.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mangiare bene: qual è la città con più stelle Michelin al mondo?