La via Francigena e i cammini d’Europa, pura meraviglia

I percorsi alla scoperta delle radici italiane, tra storia e folklore

All’inizio del primo millennio, i pellegrini attraversavano l’Europa in massa per poter pregare sulla tomba dell’apostolo Pietro a Roma. Il pellegrinaggio aveva un significato spirituale così forte che iniziarono a svilupparsi i cammini di fede, sentieri che mettevano in collegamento i luoghi di culto più frequentati, i borghi, le abbazie e gli alloggi. Uno dei più importanti, ancora oggi, è la Via Francigena.

Questo cammino, di oltre 2.000 km e con 1.000 anni di storia alle spalle, metteva in collegamento Canterbury, in Inghilterra, con Roma, la capitale della cristianità. Nel corso dei secoli divenne un itinerario privilegiato e un canale di comunicazione importantissimo in Europa. Originariamente, percorrere l’intera Francigena a piedi rappresentava un atto di penitenza simbolico e fisico: i credenti erano esposti a pericoli, animali selvatici e clima intemperante.

Oggi, la Francigena è invece un’occasione per riscoprire alcuni dei luoghi più affascinanti del Belpaese. Questo cammino attraversa tantissime regioni del Nord e del Centro Italia: Lazio, Toscana, Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Liguria, per un totale di 140 Comuni. Attualmente, nessun viaggiatore lungo il percorso correrebbe gli stessi rischi di un tempo, permettendogli così di concentrarsi sulla natura, sulla storia, sulle tradizioni e sul folklore delle genti lungo la via e nei borghi vicini, passati e presenti.

Per chi desiderasse percorrere parte della Francigena, dal 16 al 19 settembre 2021 a Fidenza (Parma) si tiene la prima edizione del Francigena Fidenza Festival, un evento internazionale dedicato alla via Francigena e ai Cammini d’Italia e d’Europa. L’obiettivo di questo festival, organizzato dal Comune di Fidenza con la collaborazione di Terre di mezzo Editore e di AEVF-Associazione Europea delle Vie Francigene e realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna, di Destinazione Turistica Emilia, di Parma 2021 e di Fondazione Cariparma, è quello di promuovere la conoscenza dell’intero percorso, ma anche di valorizzare i luoghi francigeni della città e lungo l’asse regionale della via.

I visitatori possono partecipare a diverse visite guidate e camminate organizzate per andare alla scoperta del territorio e di alcuni tratti della Francigena. Ma ricco è il calendario di appuntamenti durante il festival con storici, personalità del mondo dell’arte, camminatori famosi e giornalisti, oltre a mostre e concerti.

Esattamente al centro della via Francigena, 3.200 chilometri da Canterbury a Roma e a Santa Maria di Leuca, il festival nasce proprio a Fidenza come punto di arrivo di una serie di azioni che configurano la città come “capitale culturale” della via Francigena. Qui, nel 2001, è stata fondata l’Associazione Europea delle Vie Francigene e da qui si è avviata, nel 2015, la candidatura della via a Patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

I punti imperdibili della via Francigena

Originariamente viaggio di riflessione spirituale e interiore, la Via Francigena è ormai giunta a rappresentare per i pellegrini ei turisti di oggi una ricerca delle radici della cultura italiana ed europea.

Offerta

Non solo, ma il lungo andamento della Via da nord a sud permette di scoprire un’ampia varietà di paesaggi: dagli alti pascoli della Val d’Aosta ai campi coltivati ​​del Piemonte, dalle acque del fiume Po alle colline dell’Emilia, passando per la Toscana e, infine, i laghi laziali, come Bolsena, prima di entrare a Roma.

Il cammino in Italia attraversa alcuni dei più bei paesaggi d’Europa. Ecco alcune delle tappe imperdibili lungo la Via Francigena:

  • La città medievale di Lucca
  • Il borgo di San Gimignano, soprannominato la New York del Medioevo
  • La città di Siena, con le sue stradine intricate del centro storico
  • Gli splendidi paesaggi della Val D’Orcia
  • Viterbo e i siti dell’Etruria
  • Città del Vaticano

La durata del viaggio può variare, a seconda del mezzo di trasporto: se a piedi, aspettati di poter percorrere in media 20 km al giorno; se sei in bicicletta, potresti percorrere fino a 57 km al giorno. Chi intende percorrere la Francigena nella sua interezza dovrebbe dedicare circa un mese e mezzo se a piedi, 15 giorni se in bicicletta.

Il percorso è disseminato di ostelli e punti di accoglienza per pellegrini e viaggiatori, ma non perdere l’occasione di abbandonare il tracciato e visitare i tanti borghi storici nati proprio grazie alla frequentazione della Francigena.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La via Francigena e i cammini d’Europa, pura meraviglia