Viaggi a piedi: la via degli etruschi

La via degli Etruschi a piedi è un percorso affascinante lungo le cime dell'Appennino che dividono la Toscana dall'Emilia, seguendo i sentieri degli Etruschi

La via degli etruschi a piedi è un percorso che si può percorrere tranquillamente in meno di una settimana, sostando nei luoghi attrezzati che si trovano lungo la strada. Si può percorrere sia da nord a sud che viceversa. La bellezza e la particolarità di questo tragitto consiste nell’atmosfera molto suggestiva che consente a chi lo transita di effettuare un vero e proprio salto nel tempo per ritrovarsi come per magia nel periodo degli Etruschi. Per una questione di comodità e di preparazione logistica si consiglia di partire da Artimio, a pochi chilometri da Prato.

La prima tappa: Artimino-Prato servirà soprattutto per preparare il resto del percorso. I luoghi che si attraversano lungo la via degli Etruschi a piedi sono realmente stati abitati dalle antiche popolazioni etrusche. Furono loro a costruire le città di Marzabotto (Kainua) e di Prato (Gonfienti) che avevano il compito di servire da appoggio da entrambi i lati dell’Appennino. La catena appenninica ha sempre rappresentato il punto di divisione tra Europa a nord e paesi del Mediterraneo a sud.

La via degli Etruschi parte dalla piccola località di Artimino, in Toscana, passa per Prato, Vaiano Montecuccoli, Grizzana Morandi e poi supera diverse asperità per raggiungere la località Marzabotto in Emilia. Si suppone che anticamente questo tracciato fosse percorso dagli Etruschi in quanto transitava nel luogo più agevole, secondo la morfologia geografica della zona, che unisce l’antica Etruria con la pianura Padana.

Oggi sono diverse le persone che decidono di transitare lungo questi sentieri. I motivi sono diversi: da chi lo fa per curiosità a chi vuole mettersi alla prova; da chi vuole restare in forma a chi lo fa per motivi personali. Insomma ogni motivo è buono per mettersi in cammino. Non si tratta di un tragitto complicato. Si può percorrere senza forzature in cinque giorni, ma, volendo, si può frazionare ulteriormente. La via degli Etruschi a piedi non presenta alture o dislivelli difficili. Esistono però varianti che lo rendono più panoramico e turistico. C’è chi preferisce affrontare questa fatica in solitudine, mentre c’è chi preferisce il viaggio in compagnia, che garantisce anche un maggior senso di sicurezza. Il percorso è fattibile in tutti i periodi dell’anno fatto salvo l’inverno nel momento in cui le nevicate rendono intransitabili alcune parti. Il periodo migliore resta l’estate quando il caldo è bilanciato dalle correnti fresche della montagna.

Viaggi a piedi: la via degli etruschi