New York riapre tutto dall’1 luglio: cosa bisogna sapere

Negozi, uffici, ristoranti e teatri di Broadway: gli Stati Uniti stanno per tornare alla normalità. Ma noi potremo andarci?

New York City riaprirà tutto, dai negozi agli uffici fino ai ristoranti e ai teatri di Broadway, a partire dall’1 di luglio. Ad annunciarlo è stato il Sindaco Bill de Blasio che già prevede che quest’estate ci saranno tantissime attività ludiche e che la gente tornerà a riversarsi nelle strade.

Ma gli italiani potranno tornarci? Qualche settimana fa, il governo degli Stati Uniti aveva annunciato che il Paese potrebbe riaprire le frontiere con l’Europa, permettendoci di tornare a viaggiare oltreoceano, dopo mesi di blocco – quasi – totale.

Stando a quanto dichiarato dal presidente Usa, Joe Biden, l’intenzione sarebbe di dare nuovamente il via ai viaggi turistici (quelli per lavoro non sono mai stati interrotti) da e verso l’Europa addirittura a partire dalla metà di maggio.

Tanto che, proprio nelle ultime ore, il presidente della compagnia aerea Neos, Lupo Rattazzi, in un’intervista a Il Sole 24 ore, ha annunciato la nuova rotta passeggeri che partirà da giugno sulla tratta Milano-New York.

I voli Covid-tested, come quelli già operati da Delta sulla tratta Roma Fiumicino-Atlanta, da Alitalia da Roma a New York e da American Airlines da Milano Malpensa all’aeroporto JFK di New York City.

Con questa notizia, gli Usa si candidano a essere il primo Paese Covid-free dove gli italiani potranno viaggiare in sicurezza e senza pensieri.

Una notizia positiva, che dona speranza e può gettare solide basi per il rilancio del traffico aereo, soprattutto quello intercontinentale. Se così fosse, gli italiani potrebbero presto ammirare le bellezze della Grande Mela, progettare un viaggio-avventura o rilassarsi per scoprire le più belle città e i paesaggi meravigliosi degli Stati Uniti d’America.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

New York riapre tutto dall’1 luglio: cosa bisogna sapere