Un viaggio nella Giordania low cost

La Giordania sarà non solo più vicina, ma dal prossimo anno sarà anche un meta low cost.

Con l’orario invernale 2018/2019 la compagnia aerea Ryanair volerà in Giordania. I nuovi voli decolleranno dagli aeroporti italiani di Bologna e Milano Bergamo su Amman, la Capitale, e da Roma su Aqaba, nota località balneare affacciata sul Mar Rosso.

La Giordania sarà non solo più vicina, ma dal prossimo anno sarà anche una meta low cost. Il costo della vita è già piuttosto basso; con questi voli anche il viaggio diventerà economico.

I primi voli Ryanair atterrati in Giordania e partiti da Cipro il 27 marzo 2018 sono stati venduti a prezzi stracciati a partire da 2 euro. La speranza è che l’offerta venga replicata anche quando partiranno dall’Italia.

Amman è una città che vale assolutamente una visita, non è soltanto la porta d’ingresso al Paese. Una città ricca di contrasti, tra passato e futuro. Qui vi attendono le testimonianze di civiltà millenarie. Come Jerash, sulle alture della città, un meraviglioso sito archeologico di origine Romana splendidamente conservato. Detto anche la Pompei del Medioriente, il complesso di scavi ospita numerosi monumenti – ma tanti altri sono devono ancora venire alla luce – come i templi di Diana e di Zeus, l’ippodromo, i teatri, le terme, le piazze, tutti distribuiti lungo il cardo e il decumano.

Jerash è circondata dalle migliaia di case color sabbia che costituiscono Amman, che conta più di due milioni e mezzo di abitanti. Il centro città è moderno, con grattacieli, uffici, ristoranti e gallerie d’arte, ma c’è anche una zona storica, quella di Rainbow Street, con edifici coloniali trasformati in locali alla moda, rooftop bar e negozi dove fare shopping.

Da Amman partono i tour verso la Giordania più classica, il Mar Morto, che dista pochi chilometri, Petra e il deserto del Wadi Rum.

Ma la vera novità è il collegamento aereo tra l’Italia e il Mar Rosso giordano. Aqaba è una meta turistica che è stata finora molto frequentata dai mediorientali e dai russi. Lo si evince dal numero di grandi hotel di lusso che si affacciano sul lungomare. Ad Aqaba, paradiso dei sub, si va per esplorare i fondali marini e gli italiani ne andranno matti. Qui si fanno delle immersioni spettacolari, ma basta anche solo fare un po’ di snorkeling vicino alla riva per poter ammirare coralli, pesci colorati e tartarughe marine. Da Aqaba sono ancora più vicini lo spettacolare deserto del Wadi Rum e la leggendaria Petra, Patrimonio mondiale dell’Umanità e una delle Sette meraviglie del mondo moderno.

Un viaggio nella Giordania low cost