Vie della Zagara: la rinascita della Sicilia parte dai suoi agrumi

Cinque province e sette itinerari turistici siciliani per scoprire il meraviglioso profumo di zagara

E se la rinascita del turismo avvenisse, semplicemente, con degli agrumi? Immaginate arance, limoni e mandarini tra paesaggi monumentali, scorci suggestivi, piazze, mercati e tradizioni e poi, chiudete gli occhi. Riuscite a sentire il profumo della zagara, il fiore degli agrumi? Ora apriteli: vi diamo il benvenuto in Sicilia.

È nata Scent of Zagara, la campagna promozionale del Distretto Agrumi per il rilancio turistico della Sicilia post-Covid basata su sette itinerari delle Vie della Zagara che si snodano nei territori delle eccellenze bio, Dop e Igp. Perché il futuro del turismo e della Sicilia intera passa dall’agricoltura.

Così, ecco la proposta: un lungo e coloratissimo itinerario tra gli agrumeti di cinque province siciliane, rispettivamente Messina, Catania, Siracusa, Agrigento e Palermo, per esplorare l’incredibile offerta turistica di questa Regione, dall’Etna alla Conca d’oro.

Villa Palagonia a Bagheria

Villa Palagonia a Bagheria nella Conca d’Oro – Mandarino Ciaculli

Le Vie della Zagara non sono solo itinerari turistici, ma veri e proprio omaggi che celebrano la natura generosa, la storia e il patrimonio culturale e artistico dell’isola del Sole. È attraverso questi percorsi, che si snodano nei territori delle eccellenze agrumicole, che si possono scoprire i gusti e i sapori delle IGP arancia rossa di Sicilia, del limone interdonato di Messina, , del limone di Siracusa e del limone dell’Etna. E ancora la DOP arancia di Ribera e infine il presidio Slow Food del mandarino di Ciaculli. A tutto questo si aggiunge anche la Via del biologico, che promuove il metodo di coltura che accomuna tutti gli agrumi col “bollino di qualità”.

Scala di Caltagirone

Scala di Caltagirone (Ct) – Arancia Rossa di Sicilia

Il progetto, in realtà, non è estraneo ai più attenti, dato che è stato presentano nel 2015 a Expo Milano. Tuttavia, nessun momento è migliore di questo per riportare alla luce una Sicilia irresistibile, fatta di natura, agricoltura e storie autentiche e per rilanciare, quindi, la proposta turistica. Le Vie della Zagara coinvolgono imprese, piccoli produttori, fattorie didattiche e strutture ricettive che si impegnano ogni giorno per rendere ancora più meravigliosa una terra che è già stata protagonista di tutta la generosità di Madre Natura.

Il progetto si fonda su tre principi: la ri-territorializzazione dell’economia reale, la ricomposizione dell’identità culturale e la ricontestualizzazione della società in contrapposizione a quella globale: l’uomo, le relazioni e la natura, sono al centro di tutto.

I sette itinerari delle Vie della Zagara in Sicilia, corrispondono alle produzioni agrumicole di qualità identificati dalle IGP – DOP e creano un itinerario tracciato su tutta l’isola. Con questo progetto il Distretto Agrumi di Sicilia e l’Associazione Gusto di campagna, si propongono di aggiungere valore agli agrumi siciliani, testimoni dell’identità di tutto il territorio.

Castello di Ribera

Castello di Ribera (Ag) – Arancia Ribera

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vie della Zagara: la rinascita della Sicilia parte dai suoi agrumi