Mirabilandia, tamponi gratuiti per chi non ha il Green Pass

L'iniziativa proposta da Mirabilandia potrebbe essere da esempio per numerose altre realtà italiane

La tanto discussa decisione di adottare il Green Pass come strumento obbligatorio per poter accedere a determinate attrazioni trova ora una piccola scappatoia che potrebbe ben presto coinvolgere numerose realtà del nostro Paese. A proporre l’interessante iniziativa è Mirabilandia, che ha annunciato di voler offrire tamponi gratuiti ai turisti che non sono in possesso della certificazione verde.

A partire da venerdì 6 agosto, scatta l’obbligo di presentare il Green Pass all’ingresso di numerosi luoghi, tra cui i parchi divertimento. Il documento serve ad attestare l’avvenuta vaccinazione contro il Covid (è sufficiente la prima dose), il risultato negativo di un tampone antigenico o molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti o la guarigione dall’infezione avvenuta nei 6 mesi precedenti.

Si tratta di una delle misure di sicurezza adottate per un’estate in piena serenità anche durante la pandemia, una decisione che tuttavia ha suscitato molte polemiche. Chi non è in possesso del Green Pass, infatti, sarà escluso dall’accesso a luoghi quali ristoranti e svariate attrazioni turistiche. È per questo che Mirabilandia ha deciso di offrire un comodo servizio per i suoi visitatori che arrivano all’ultimo momento, sprovvisti della necessaria documentazione per entrare.

Accanto alle biglietterie del parco, dove gli steward saranno impegnati nel controllare i Green Pass di coloro che sono in procinto di trascorrere una giornata all’insegna del divertimento, verrà allestita un’area dove potranno essere effettuati tamponi antigenici rapidi in maniera gratuita. Sarà presente un team sanitario che si occuperà di tutta la documentazione utile e che sottoporrà i turisti al test rapido: in caso di esito negativo, sarà possibile fare il proprio ingresso nel parco.

Grazie al tampone così effettuato, i visitatori potranno accedere non solamente a Mirabilandia, bensì anche alle attrazioni di Mirabeach, splendido parco acquatico dove trascorrere lunghe ore tra tuffi e bagni di sole. Ma c’è di più: i turisti potranno usufruire dell’esito negativo del test per 48 ore, entrando in tutti i luoghi in cui è previsto il Green Pass obbligatorio. Un’iniziativa volta a dare nuovo slancio all’economia di tutta la Riviera Romagnola.

“Siamo certi che i nostri clienti apprezzeranno il fatto che offriremo la possibilità di effettuare in forma gratuita i test antigenici rapidi prima di entrare al parco” – ha annunciato il direttore generale di Mirabilandia, Riccardo Marcante – “Da quasi 30 anni ci impegniamo per un divertimento che soddisfi le esigenze di tutta la famiglia, e in un periodo storico difficile come quello che stiamo vivendo, la nostra priorità è continuare a farlo in totale sicurezza e soprattutto non facendo gravare sui visitatori il costo di quanto richiesto dalla legge”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mirabilandia, tamponi gratuiti per chi non ha il Green Pass