Cosa fare durante una gita ai Piani d’Erna

Vuoi organizzare un weekend fuori porta senza fare troppa strada? Scopri i Piani d'Erna, una località montana a un’ora da Milano

Programmare un weekend o una gita fuori porta può avere numerosi vantaggi. Lo stress e la vita frenetica di tutti i giorni può portare infatti a una costante sensazione di appesantimento e spossatezza, che solo un cambio d’aria e un bel viaggio all’insegna del relax possono migliorare.

Partendo da Milano le destinazioni per un weekend breve o per una fuga dalla città in giornata sono moltissime: lago, montagna, mare… Qualunque sia il posto che desideri visitare partendo da Milano potrai raggiungere moltissime località in grado di farti staccare la spina. Una di queste si trova in provincia di Lecco: si tratta dei Piani d’Erna, scopri di più!

Piani d’Erna: a un’ora da Milano

I Piani d’Erna sono una località nel territorio di Lecco, visitata ogni anno dagli amanti della montagna. Questa località è situata a 1375 metri sul livello del mare e si trova ai piedi del monte Resegone. Questa zona può essere l’ideale per chi vuole abbandonare anche per poche ore la vita frenetica della città e concedersi dei momenti di relax. Che sia estate o inverno questa località offre panorami mozzafiato e moltissime attività per la famiglia, le giovani coppie e i gruppi di amici.

In estate è possibile passeggiare tra i boschi rigogliosi, godersi il fresco della montagna e intraprendere i lunghi sentieri. In inverno questo verde panorama lascia il posto alle cime innevate, alle numerose piste da sci di diverse difficoltà e ai percorsi da fare con le ciaspole o le racchette da neve. In questa zona poi sono numerosissimi i rifugi che offrono la possibilità di assaporare i piatti della tradizione, magari bevendo dell’ottimo vino o dei liquori tipici della regione.

In qualsiasi regione si decida ad andare, le attività da praticare sono tantissime, da quelle più estreme per gli amanti dello sport e dell’adrenalina a quelle più rilassanti per coloro che vogliono riposare corpo e mente. Le numerose escursioni, le attività sportive, le strutture con pacchetti relax sono solo alcuni dei vantaggi di visitare i Piani d’Erna a Lecco. La vicinanza a Milano e la comodità di raggiungimento di questa località la rende una delle destinazioni di montagna più vicine e più gettonate per un weekend di totale relax e divertimento.

La funivia dei Piani d’Erna

I Piani d’Erna iniziano ad essere una meta gettonata da molte persone solo negli ultimi anni. La località infatti prima del 1965 era abbastanza isolata e non offriva grandi comprensori sciistici in grado di attirare turisti e viaggiatori dall’Italia e dal resto d’Europa. Nel 1965 però viene realizzata la funivia dei Piani d’Erna che diventa subito meta non solo per il turismo invernale, bensì anche quello estivo.

In seguito alla costruzione della funivia infatti fu realizzato un comprensorio sciistico che arrivò a contare quattro skilift, denominati Chignolo, Roccia, Teggia e Bocca 2. I nuovi impianti, la vicinanza a Lecco e la comodità di raggiungimento da Milano hanno permesso alla località di crescere in pochissimo tempo. Negli anni novanta ci furono alcune difficoltà che fecero diminuire il numero di turisti, prima tra tutte la mancanza o la diminuzione delle nevicate ad alta e bassa quota. Per questo motivo infatti gli amanti dello sci scartavano questa destinazione per le proprie vacanze invernali.

Dal 2008 la funivia venne completamente rinnovata e oggi viene impiegata per moltissime attività estive ed invernali. Nonostante gli impianti sciistici siano stati chiusi definitivamente, oggi è possibile prendere la funivia dei Piani d’Erna per raggiungere la nuova area divertimenti oppure per partire per escursioni verso il Resegone.

Costi e orari della funivia Piani d’Erna

Tramite la funivia dei Piani d’Erna i turisti possono raggiungere la loro destinazione durante tutto l’anno. L’impianto è aperto tutto l’anno ad esclusione del 25 Dicembre ma gli orari possono variare a seconda della stagione, per motivi di sicurezza e di luce. Solitamente la struttura rimane aperta più a lungo nella tarda primavera e in estate, mentre in autunno e in inverno chiude prima. In estate solitamente la funivia chiude alle 18,30 mentre in inverno alle 17,00.

Il costo della funivia a Piani d’Erna può variare a seconda della stagionalità. I prezzi aggiornati oggi sono di 6 euro per una persona adulta per una sola tratta (andata o ritorno) mentre il biglietto andata e ritorno costa 10 euro. La struttura garantisce alcune detrazioni per bambini e over 65, ad esempio i bambini sotto i 6 anni non pagano.

Tra le escursioni a Piani d’Erna disponibili c’è ad esempio la possibilità di utilizzare la funivia per salire e scendere tramite i sentieri, o viceversa. In questo modo è possibile godersi il silenzio dei boschi, ammirare panorami mozzafiato e vivere una giornata unica senza stancarsi troppo.

I sentieri dei Piani d’Erna

Uno dei punti di forza sono i numerosi sentieri di Piani d’Erna. Questi percorsi sono moltissimi, permettono di immergersi nella vegetazione e nella natura del luogo, staccando completamente la spina dai rumori caotici della città. Inoltre i sentieri di questa zona sono così numerosi che è possibile scegliere quello più adatto alla propria andatura, non solo per difficoltà ma anche per distanza e altitudine.

Il sentiero più percorso è quello che parte dal piazzale Piani d’Erna e raggiunge il rifugio Antonio Stoppani. Tramite questo sentiero è possibile infatti raggiungere il borgo di Costa (a 786 m) dove si trova la Cappelletta della Madonna del Resegone e infine raggiungere il rifugio Antonio Stoppani (a 890 m). Il tempo del percorso è di circa 45 minuti, a seconda della velocità del proprio passo e delle condizioni atmosferiche.

Da questo rifugio è possibile proseguire in direzione del Piano del Fieno (1167 m) per altri 30 minuti circa. Proseguendo sulla sinistra, quindi ignorando la direzione del Passo del Fo, è possibile raggiungere Bocca d’Erna (1291 m) sulla cresta che passando da Pizzo di Monterone raggiunge Pizzo d’Erna. Seguendo in direzione della funivia è possibile così raggiungere la vetta a 1373 metri d’altezza.

Come arrivare Piani d’Erna

Se non hai chiaro come raggiungere i Piani d’Erna non andare nel panico: raggiungere questa località è più semplice di quanto sembri. Il modo più semplice di raggiungere questa zona da Milano o da Como è utilizzando l’auto. Con i mezzi pubblici gli spostamenti possono essere complessi o più impegnativi. Se ci si vuole spostare con mezzi pubblici e non si vuole prendere la macchina bisogna raggiungere innanzitutto Lecco, presso la cui stazione ferroviaria è possibile recarsi direttamente alla funivia.

Raggiungere Piani d’Erna in auto è invece molto semplice. Partendo da Milano è necessario percorrere la strada statale 36 (SS36) in direzione Lecco. Si tratta della statale che collega Milano, in particolare Cinisello Balsamo, alla Svizzera. Bisogna percorrere questa strada fino all’uscita Valvassina, superando la galleria del Monte Barro, e seguire in direzione Versasio. Per evitare di perdersi è sufficiente seguire le indicazioni per funivia. Un consiglio è quello infatti di inserire nel navigatore come destinazione la funivia e non i Piani d’Erna in generale.

Come controllare meteo e condizioni atmosferiche

Un’accortezza prima di partire per una giornata indimenticabile può essere quella di controllare il meteo a Piani d’Erna. Se si desidera fare una lunga passeggiata nella natura, immergersi nei boschi e nelle praterie tipiche di questa zona infatti è bene controllare anticipatamente le previsioni della giornata. Il nostro consiglio è di partire con il bel tempo o nuvoloso se si desidera fare lunghe camminate e prendere uno dei moltissimi sentieri della zona. In questo modo le condizioni di sicurezza saranno migliori e si potrà partire con maggiore serenità e tranquillità.

Uno strumento molto utile in questo caso è la webcam, una telecamera montata presso la funivia che permette di controllare il meteo in tempo reale. In questo modo coloro che non si fidano delle previsioni meteo potranno controllare prima di partire le condizioni atmosferiche del luogo. Controllare anticipatamente questi dettagli del viaggio è importante per evitare di trascorrere una giornata sotto la pioggia o rimanere bloccati in una bufera di neve.

Consigli sui Piani d’Erna

Uno dei consigli principali per coloro che desiderano visitare i Piani d’Erna è sicuramente quello di partire attrezzati. Per gli amanti della montagna non c’è niente di peggio di rimanere senza le attrezzature necessarie per affrontare un percorso o vivere una bella esperienza. In particolare è fondamentale investire in un paio di scarponi da trekking e da montagna con materiali resistenti e comodi. Molte delle attività di montagna prevedono lunghe ore di cammino e indossare un paio di scarpe scomode o non impermeabili può essere un errore in grado di rovinare l’intera esperienza.

Un altro consiglio è quello di mangiare presso un rifugio a Piani d’Erna. Presso queste strutture a un prezzo fisso o a costi contenuti è possibile assaporare alcuni dei più gustosi piatti della zona, preparati da residenti del luogo secondo le ricette della tradizione. Tra le specialità della zona ci sono il brasato al Barbera, la polenta, diversi formaggi, il coniglio arrosto, la carne alla griglia e i taglieri di affettati.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa fare durante una gita ai Piani d’Erna