74° Festival di Sanremo (anche) a bordo di una nave da crociera

Un palcoscenico sul mare collegato in diretta con il Teatro Ariston ospiterà ogni sera cantanti e Dj di fama internazionale

Foto di Ilaria Santi

Ilaria Santi

Giornalista & reporter di viaggio

Giornalista, viaggia fin da quando era bambina e parla correntemente inglese e francese. Curiosa, autonoma e intraprendente, odia la routine e fare la valigia.

Come nella scorsa edizione, anche quest’anno il Festival di Sanremo si espande a bordo di una nave da crociera attraccata al porto. E, proprio come lo scorso anno, la nave che ospiterà alcuni degli eventi legati alla 74° edizione della kermesse è la Costa Smeralda, una nave molto recente diventata famosa per essere considerata una smart city galleggiante e per essere stata promossa in Tv nientemeno che da Penélope Cruz.

La nave Costa Smeralda a Sanremo

L’ammiraglia green di Costa Crociere è uno splendido tributo al nostro Paese e alla sua bellezza, con particolari di design ricercati ma, soprattutto, Made in Italy. Dettagli riconoscibili negli arredamenti, nei tessuti oltre che nella scelta dei lampadari e degli accessori. Tutto il design, infatti, è protagonista nel CoDe – Costa Design Museum, il primo museo realizzato su una nave da crociera ospitato sulla Smeralda.

Il gruppo Costa ha investito molto anche sulle zone relax e fitness di questa nave, con piscine, attrezzature sportive e spa di ultima generazione. Senza dimenticare il divertimento: a bordo c’è di tutto, anche se durante le serate del Festival di Sanremo non sarà necessario fare altro se non ballare al ritmo della musica di Bob Sinclar e Gigi D’Agostino, due tra i più noti Dj producer di fama mondiale, dei rapper Bresh e Tedua.

Un palcoscenico sul mare

Un palcoscenico sul mare collegato in diretta con il Teatro Ariston sarà illuminato ogni sera a poche decine di metri dalla costa ligure e farà divertire i pochi fortunati ospiti a bordo della nave, il pubblico di Sanremo e i telespettatori da casa.

Il primo a salire sul palco dello spettacolare disco club della Costa Smeralda sarà Tedua il 6 febbraio, protagonista anche della serata di chiusura del 10. Mercoledì 7 febbraio sarà la volta di Bob Sinclar, mentre giovedì 8 arriverà Bresh e venerdì 9 ci sarà l’attesissimo ritorno di Gigi D’Agostino.

Una crociera speciale

La crociera di Sanremo a bordo della Costa Smeralda è riservata a pochi ospiti in quanto i posti sono limitati, ma ancora prenotabili. Se si è appassionati del Festival è il modo migliore per viverlo appieno, forse anche meglio che assistervi per una sola serata dalla poltrona, magari in piccionaia, dell’Ariston.

Sulla nave del Festival si può vivere l’atmosfera di Sanremo da una prospettiva unica. Oltre alle esibizioni dei super ospiti, la compagnia propone un programma studiato esclusivamente per l’occasione, fatto di esperienze a bordo, tra cui alcuni ospiti a sorpresa.

Durante il giorno, quando il sipario è ancora chiuso, gli ospiti della nave possono scendere a terra e andare alla scoperta di Sanremo e dei dintorni, in autonomia o con escursioni organizzate.

Cosa vedere a Sanremo e dintorni

Meta ambita del Ponente ligure, Sanremo, la Città dei Fiori e della musica, è incastonata nella bellezza della Riviera dei Fiori, con un centro storico ricco di attrattive e il suggestivo lungomare ombreggiato da palme.

Oltre al famoso Teatro Ariston lungo il corso Matteotti, la città ligure è famosa per il casinò, le splendide ville Liberty, le chiese antiche, i giardini, le spiagge e, perché no, la zona dello shopping (amata soprattutto dai francesi che vengono ogni weekend da oltreconfine per fare acquisti).

Tra le escursioni più consigliate da fare nei dintorni di Sanremo c’è sicuramente la visita del borgo di Seborga, un autoproclamato principato che, come racconta il Forbes, è “una destinazione come nessun’altra in Italia”. Tra vicoli stretti e acciottolati, un palazzo-fortezza e piccoli negozi di artigiani, regala anche panorami sul mare da mozzare il fiato.

Altrettanto unico per la sua storia e la sua bellezza è anche il borgo di Bussana Vecchia, un paese addirittura di origini romane che rischiava l’abbandono dopo un forte terremoto e che, negli Anni ’50, è stato ripopolato da una comunità di artisti stranieri che lo hanno trasformato in un delizioso borgo d’artista. Per chi è appassionato di borghi, nell’entroterra di Ponente ce ne sono anche molti altri.

A mezz’ora da Sanremo, in direzione Ventimiglia, c’è anche uno dei cosiddetti “secret garden” più belli d’Italia nonché uno dei giardini botanici più famosi del mondo: i Giardini Villa Hanbury, “nati da un sogno” di Thomas Hanbury nel 1867 che, tornato dalla Cina, decise di creare questo affascinante luogo ricco di specie rare e di angoli di pura bellezza. Sospesi sull’azzurro del mare, si estendono per circa 18 ettari e ospitano ben 5800 specie di piante ornamentali, da frutto, officinali, rose, bambù e agrumi che crescono tra fontane, tempietti, terrazzamenti coltivati, mausolei e statue classiche. Il giardino è aperto anche d’inverno, con orari ridotti (9.30-17, il lunedì è chiuso).

Quanto costa la crociera di Sanremo

C’è ancora posto a bordo della Costa Smeralda per prendere parte alla crociera di cinque giorni del 74° Festival di Sanremo dal 7 all’11 febbraio. I prezzi partono da 799 euro a persona e comprendono la pensione completa con tutte le colazioni, i pranzi, le cene, gli snack e le bevande illimitate -anche alcoliche – incluse e, naturalmente, tutti gli spettacoli e i divertimenti a bordo.

Si possono scegliere diversi tipi di cabine, 1500 hanno il balcone, ci si può sbizzarrire pranzando e cenando ogni volta in un ristorante diverso (a bordo ce ne sono undici), o bevendo un aperitivo in uno dei 19 bar o facendo un tuffo, anche d’inverno, in una delle 13 piscine della nave. Ci si imbarca a Sanremo e si sbarca l’ultimo giorno a Savona.