Le più belle mete termali all’aperto

Godere dei benefici termali in un contesto naturale bellissimo è l'ideale: ecco le migliori terme all'aperto d'Italia

Le acque termali sono note da sempre per i loro effetti curativi su numerose patologie, ma soprattutto per la loro capacità di offrire un momento di intenso benessere sia per il corpo che per la mente. Il suono rilassante dell’acqua e il vapore che sfuma nell’aria contribuiscono a ricreare un’atmosfera sospesa nel tempo, distante e protetta rispetto ai ritmi incalzanti della vita quotidiana, per prendersi cura di se stessi e riconnettersi con la propria sfera interiore. Il contatto con la natura è il complemento perfetto di questa esperienza, consentendo di allontanarsi davvero dagli scenari quotidiani, per immergersi in un’esperienza totalmente rigenerante.

Per questo motivo le terme all’aperto sono la scelta perfetta per rilassarsi e ricaricarsi di energie. Ai benefici delle acque termali si somma infatti la bellezza del contesto naturale, talvolta spettacolare, con la sua intrinseca capacità di produrre effetti piacevoli e calmanti. L’Italia offre certamente numerosi scenari da sogno, dove le terme sono immerse in paesaggi meravigliosi, per appagare davvero tutti i sensi. Dalle terme in montagna a quelle al lago, tra stabilimenti a cinque stelle e terme naturali completamente libere, ecco dunque i migliori suggerimenti per sperimentare le terme all’aperto.

Terme all’aperto circondate dalle montagne

Le cime innevate delle montagne sono la cornice ideale per una vasca termale. Perfette in estate, per scappare dal caldo soffocante rifugiandosi sui monti per un momento di relax, le terme all’aperto in montagna offrono il meglio di sé nei mesi invernali, quando è possibile immergersi in acque bollenti circondati dalla neve e dalle volute del vapore.

Bagni Vecchi di Bormio

Tra le terme più famose in Italia, i Bagni Vecchi di Bormio sono molto suggestivi e perfettamente gestiti, ma la vera meraviglia è la piscina panoramica esterna. Si tratta di una antica vasca scavata nella roccia, con un affaccio panoramico mozzafiato sulla conca di Bormio, dove lo sguardo può spaziare per chilometri sulla Valdidentro. I recenti lavori di ristrutturazione l’hanno resa una infinity pool a sfioro semplicemente mozzafiato, dove è possibile sperimentare la sensazione di essere sospesi sulle Alpi. In inverno i cumuli di neve attorno alla vasca rendono davvero magica l’atmosfera mentre si sta comodamente a bagno nell’acqua bollente;

Terme di Pré-Saint-Didier

Alimentate da fonti conosciute già in epoca romana per le loro acque curative e ricche di ferro, lo storico centro termale di Pré-Saint-Didier risale alla prima metà dell’Ottocento e ancora oggi mantiene intatto tutto il suo fascino. La struttura comprende tre meravigliose vasche esterne, circondate dal verde in estate e da romantici cumuli di neve in inverno, quando l’atmosfera viene resa ancora più particolare dai bracieri posizionati scenograficamente in mezzo alle vasche, lasciando che la luminosità delle braci riverberi sulle acque calde. Da qui si gode di un’incomparabile vista sul massiccio del monte Bianco. Cascate, idromassaggi e idrogetti favoriscono il rilassamento ad alta quota per un’esperienza davvero indimenticabile.

Le terme all’aperto sul lago di Garda

Gli splendidi scenari lacustri italiani fanno da sfondo a numerosi centri benessere che sfruttano le acque salubri di questi luoghi. Ecco quali sono le opzioni migliori per una giornata rigenerante con vista sul lago di Garda.

Aquaria Thermal SPA

Lo spettacolare centro termale di Sirmione, immerso in un grande parco, è coronato da una piscina a sfioro sul lago di Garda, alimentata dalla celebre acqua termale di Sirmione, sulfureo salso-bromoiodica, nota in tutta Europa per le sue indubbie qualità curative. La vasca esterna è un incantevole idillio di sfumature di azzurro, in continuo rimando con il lago aperto davanti agli occhi dei bagnanti, coccolati da tutti i comfort di una struttura di alto livello. Il benessere che sprigiona da questa visione è pervasivo e l’atmosfera diventa davvero magica quando il sole tramonta sul lago;

Villa dei Cedri SPA

Il parco termale del Garda situato all’interno dell’elegante parco di villa dei Cedri, a Colà di Lazise, è uno di quei luoghi che sembrano emergere direttamente dalle favole. Immersi nel grande parco si trovano un lago principale e un lago minore, oltre a piscine con fontane e alte cascate, alimentati da acqua termale calda che scaturisce al di sotto della villa, a circa 200 m. di profondità. Alberi secolari e piante rare contribuiscono all’atmosfera fiabesca, soprattutto quando si osservano i bagnanti avvolti dalle dense volute di vapore che salgono dalle vasche, con in sottofondo il suono argentino delle cascate.

Le terme all’aperto in Toscana

La Toscana è per eccellenza la terra in cui la natura e la mano dell’uomo si fondono in una perfetta armonia, creando un equilibrio irripetibile e una visione di assoluta bellezza. I paesaggi della Maremma e della val d’Orcia invitano alla contemplazione e alla tranquillità interiore. Per questo motivo questi e gli altri paesaggi della Toscana sono lo sfondo perfetto per le terme all’aperto, come quelle, splendide, che seguono:

Terme di Saturnia

Immerse nell’incantevole scenario naturale offerto dalla Maremma Grossetana, una terra ricolma di storia e bellezza, si trovano le terme all’aperto più famose d’Italia, quelle di Saturnia. Siamo nel comune di Manciano, a pochi chilometri da Saturnia, all’interno di una zona incredibilmente ricca di fonti termali. Il punto più suggestivo sono le cascate del Mulino, nei pressi appunto di un vecchio mulino che fa da sfondo a un complesso di piscine calcaree terrazzate e cascatelle naturali unico al mondo, con acqua sulfurea che sgorga a circa 37°C. Le cascate del Mulino sono aperte e libere, quindi possono essere visitate e fruite anche di notte, per un’immersione sotto alle stelle circondati dalla quiete notturna;

Bagni San Filippo

Nella straordinaria cornice della val d’Orcia, patrimonio dell’umanità Unesco, nel cuore dei castagneti che ricoprono le pendici del monte Amiata, si trovano come incastonate nella roccia le candide piscine calcaree di Bagni San Filippo, completamente libere e gratuite, situati nel territorio comunale di Castiglione d’Orcia. Il luogo conserva un aspetto naturale e incontaminato, nel mezzo di un bosco fiabesco. I punti più caratteristici sono il Fosso Bianco e la Balena Bianca, formati dal calcare. L’acqua raggiunge temperature anche elevate e il fango che si raccoglie sul fondo delle pozze ha una splendida azione levigante.

Le terme all’aperto vista mare

Quella tra il mare e la penisola italiana è una storia d’amore lunga oltre 7.000 km. Lungo le coste italiane il mare cambia in continuazione tra lagune, falesie e spiagge di sabbia candida, offrendo sempre uno spettacolo sempre nuovo ma sempre di inimitabile bellezza. Numerose sono anche le opzioni per godere delle terme vista mare. Ecco di seguito qualche suggerimento mirato:

Giardini Poseidon

Le acque termali di Ischia sono note fin dai tempi degli antichi greci e l’isola, autentica perla del Mediterraneo, vanta numerosi stabilimenti con vista su un mare spettacolare. I Giardini Poseidon sono un complesso di ben venti piscine immerse nel verde, di cui tre di acqua marina, con temperature variabili fino ai 40°C. Qui si trova inoltre una particolarissima grotta di vapore termale, scavata direttamente nel tufo come voleva la tradizione greco-romana. Tra docce termali, saune naturali e percorsi Kneipp si può ammirare il blu del mare che si fonde con quello del cielo, e magari coronare la vostra giornata di relax nella tranquilla spiaggia adiacente;

Terme Marine di Grado

Apprezzate sin dai tempi dell’aristocrazia austroungarica, le terme di Grado offrono ancora oggi trattamenti idroterapici all’avanguardia. La particolarità di questo complesso termale è il parco acquatico, situato direttamente sulla spiaggia, dove è possibile immergersi in piscine d’acqua salata provviste di scivoli acquatici, getti idromassaggio e persino canali riservati al nuoto controcorrente. A Grado si realizza dunque il connubio perfetto tra divertimento e benessere, beneficiando al tempo stesso delle acque termali e di una splendida vista sulla suggestiva laguna di Marano, di cui Grado rappresenta l’estremità settentrionale;

Specchio di Venere

Le terme libere dell’isola di Pantelleria sono davvero degne della suggestione del loro nome. Lo Specchio di Venere è un laghetto naturale di forma ovale, alimentato da acque termali che sgorgano ad una temperatura compresa tra i 50 e i 60°C, in un’area corrispondente all’antica caldera di un vulcano spento. La sabbia rosata digrada nell’azzurro intenso delle acque termali del lago, circondato dal verde della macchia mediterranea che si apre poi verso il mare. Ulteriore suggestione donata da queste terme incantevoli è la presenza all’interno del lago di alcune particolari specie di alghe che permettono la formazione di un fango scuro ricco di zolfo ad azione levigante in grado di donare alla pelle eccellenti benefici.

I Bagni vecchi di Bormio @SiVIaggia

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le più belle mete termali all’aperto