Cos’è il torrentismo: tutto su questo sport

Torrentismo cos'è: come si svolge questa attività molto praticata dai turisti sulle montagne del Trentino, quali sono i requisiti, l'abbigliamento e l'attrezzatura adeguati

Il torrentismo cos’e? Si tratta di una delle attività preferite dai turisti che si recano in vacanza in montagna, anche in Italia, nel Trentino. Non è uno sport adatto a tutte le persone perché alcuni tratti dei percorsi scelti per praticarlo possono essere difficili e pericolosi se non si è allenati ed esperti del settore. Pertanto vediamo insieme quali sono le caratteristiche di questa disciplina sportiva e quali sono le zone del Trentino più frequentate dai turisti di tutto il mondo per praticare il torrentismo.

Chiamato anche con il termine inglese “canyoning”, il torrentismo prevede la discesa di strette gole attraversate da piccoli torrenti che devono essere percorsi a piedi, senza l’ausilio di barche o gommoni. Si tratta di itinerari in luoghi selvaggi, a volte inospitali. E’ uno sport di gruppo che si svolge di solito in 4 o in 8 persone. I percorsi destinati alla pratica del torrentismo possono avere diversi livelli di difficoltà, da quelli più semplici a quelli estremi invernali. E’ necessario godere di una buona forma fisica se si ha intenzione di avvicinarsi a questo sport, essendo piuttosto impegnativo.

L’attrezzatura prevede un casco da alpinismo, una muta e dei calzari in neoprene, un’imbragatura, un discensore, delle particolari corde idrorepellenti, lo zaino da torrentismo, dei contenitori stagni, il giubbotto salvagente e un paio di guanti adatti. In Italia dal 1998 esiste l’Associazione Canyoning a cui sono iscritti anche i praticanti di altre discipline quali l’alpinismo e il canoismo. D’inverno può essere considerato uno sport estremo viste le basse temperature della stagione e la presenza di ghiaccio e neve nei canyon di montagna. Ecco perché, per praticare il torrentismo, bisogna utilizzare un abbigliamento tecnico adeguato.

La discesa del torrente Grigno in Trentino nel 1983 da parte di un allievo speleologo, ha dato il via a questa disciplina anche in Italia. Oggi è uno sport diffuso in tutto il mondo, soprattutto nei paesi di montagna. Nel nostro Paese ogni anno viene organizzato il Raduno Internazionale di Canyoning al quale partecipano torrentisti provenienti da vari paesi del mondo; quello del 2015 è stato fatto a Cuorgè, in Piemonte, in provincia di Torino. Di recente si è scelto di monitorare alcuni canyon italiani e di attrezzarli con materiali in acciaio destinati all’istallazione di ancoraggi sulle pareti rocciose che li affiancano per rendere più sicure e protette le discese.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cos’è il torrentismo: tutto su questo sport