Castellina in Chianti, l’antico borgo raccontato sul “New York Times”

Anche oltreoceano risuona il fascino del pittoresco borgo immerso nei vigneti della campagna toscana

Nel cuore del Chianti, tra Siena e Firenze, il borgo di Castellina in Chianti conquista l’attenzione del New York Times che ne celebra la bellezza e il prezioso territorio da decenni meta di turismo internazionale.

Immerso nei vigneti toscani, Castellina regala un autentico tuffo nel passato e il pittoresco centro mantiene tutt’ora intatta la tipica forma quadrangolare delle antiche fortificazioni medievali a difesa della città che oggi sono incorporate all’interno della moderna struttura architettonica.

Tra queste, spicca la Rocca, torre del Trecento nella piazza principale che offre una vista spettacolare sul borgo e la campagna che lo abbraccia. Custodisce, inoltre, il Museo Archeologico del Chianti dove ammirare importanti resti e ritrovamenti archeologici della zona, a testimonianza delle origini etrusche della città. Il Museo si articola in tre sezioni tematiche ed espone manufatti appartenenti principalmente all’Età del Bronzo, all’epoca etrusca e resti ritrovati nell’antica struttura medievale cittadina.

Al di sotto delle possenti mura, si apre poi il suggestivo camminamento coperto di Via delle Volte che compie il giro di Castellina e ospita negozi, ristoranti e botteghe artigiane. Gli scorci regalano interessanti visuali sui dintorni.

Proseguendo nel centro, ecco Via Ferruccio, la via principale, dove lo shopping può continuare tra negozi tipici, laboratori artistici e artigianali e le numerose enoteche in cui gustare i pregiati vini del Chianti.

Altre mete degne di nota sono i Palazzi Banciardi e Squarcialupi e la Chiesa di San Salvatore, ricostruita nel 1945 dopo la devastazione subita durante il Secondo Conflitto Mondiale, che ancora conserva un pregevole affresco raffigurante la Madonna con il Bambino di Lorenzo Bicci e una statua lignea di epoca rinascimentale.

A pochi passi dal centro merita una sosta Montecalvario con la tomba etrusca risalente al VI secolo a.C. il cui ritrovamento più importante è rappresentato dai resti del carro etrusco ricostruito ed esposto al Museo di Castellina.

Da non perdere anche gli stupendi dintorni, con l’area di Fonterutoli, a 10 minuti da Siena, con panorami mozzafiato, la produzione di ottimi vini e gli scavi archeologici di Poggino di Fonterutoli e cinque tombe risalenti al VI secolo. In più, il museo espone i manufatti qui rinvenuti.

Castellina, un luogo davvero sorprendente il cui richiamo risuona anche oltreoceano.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Castellina in Chianti, l’antico borgo raccontato sul “New ...