Saranda, cosa vedere e le spiagge più belle

Scopri il mare cristallino di Saranda, per una vacanza all'insegna della movida

La città di Saranda, in Albania, ha una storia molto antica e ricca di influenze culturali diverse: soggetta alla dominazione di vari popoli, Greci e Arabi in primis, fino al protettorato italiano che ne ha cambiato il nome in Porto Edda, in onore della figlia del Duce, e ai recenti stravolgimenti politici. Lasciata alle spalle la dittatura, Saranda si presenta come meta turistica ideale a tutti gli effetti.

Scopri le spiagge più belle e i luoghi imperdibili di questa località in una vacanza low-cost.

Saranda, viaggio low-cost

Quello che colpisce maggiormente i turisti, in crescita negli ultimi anni, è che Saranda è davvero una destinazione estremamente economica, sia per quanto riguarda il soggiorno negli alberghi, sia per la ristorazione e i servizi. La moneta locale, il lek, ha un cambio molto favorevole rispetto all’euro e questo permette per esempio di noleggiare per un’intera giornata ombrellone e due lettini, nel migliore stabilimento balneare, a solo 1,50 €.

Saranda: le spiagge più belle

Spiaggia di Saranda

Spiaggia di Saranda

Le spiagge di Saranda sono veramente rinomate, per l’acqua cristallina e la possibilità di spaziare tra sabbia bianca o roccia calcarea. Gli amanti delle immersioni subacquee troveranno diversi luoghi in cui praticare tale sport, con la possibilità di noleggiare l’attrezzatura necessaria. Le spiagge si alternano in selvagge, ossia prive di qualsiasi tipo di comodità, e organizzate, dotate di stabilimenti balneari e lidi sul mare. Ecco alcune delle spiagge da non perdere.

Le spiagge della città

La spiaggia del comune è la più vicina al centro di Saranda. Comodamente raggiungibile a piedi, è l’ideale per le famiglie perché attrezzata e dotata di tutte le comodità. Proseguendo in direzione del porto ci sono alcuni stabilimenti balneari ben organizzati e frequentati soprattutto dai giovani.

Heaven Beach

Heaven Beach è una caletta che prende il nome dall’albergo che la domina dall’alto. È una spiaggia di ghiaia poco frequentata e riservata, raggiungibile percorrendo una strada sterrata di 2 km.

Plazhi Manastirit

La più tranquilla di Saranda, la spiaggia del Monastero è l’unica senza musica e per questo ideale per chi cerca calma e relax. Su questa spiaggia di ciottoli misti è possibile noleggiare moto d’acqua, pedalò e anche prenotare un massaggio rilassante.

I dintorni di Saranda: Pulëbardha Beach e Ksamil

Tra le mete più apprezzate dell’Albania, Pulëbardha Beach è molto frequentata da turisti giovani. Questa spiaggia di ciottoli bianchi è raggiungibile in auto da Saranda in circa 20 minuti: l’ultimo tratto di strada è uno sterrato di circa un chilometro, facilmente percorribile con un piccolo fuoristrada. La spiaggia è attrezzata e ben organizzata ma davvero molto piccola: nei mesi estivi, in particolare ad agosto, sarà quasi impossibile trovare un posto.
Ksamil è una delle spiagge di Saranda più conosciute e frequentate dagli italiani. Comodamente raggiungibile in auto o con i mezzi pubblici, è una spiaggia di sabbia fine con un mare cristallino. È totalmente attrezzata e viene presa d’assalto dai turisti durante tutta l’alta stagione.

Butrint: Patrimonio dell’Umanità UNESCO

Butrint è un insediamento archeologico che si trova alle spalle di Saranda. Le antiche colonne e la presenza di un anfiteatro classico, evidenziano il passaggio di diversi popoli. Per raggiungere il sito vengono predisposte delle corse in autobus oppure, per i camminatori più allenati, è possibile arrivare a piedi dopo una lunga passeggiata.

Movida e vita notturna

Saranda è, sin dall’antichità la località più vivace dell’Albania con ristoranti, locali e discoteche aperte soprattutto nel periodo estivo. L’avvento della dittatura prima e della guerra poi, ha colpito questa cittadina, che oggi trae nuova linfa vitale dal numero dei turisti in continuo aumento. Il lungomare è il luogo in cui si sviluppa maggiormente la movida pertanto, per gli amanti del genere, si consiglia di alloggiare in uno dei tanti hotel nelle vicinanze.

Come raggiungere Saranda

Saranda si trova lungo la costa meridionale dell’Albania e il modo più veloce e agevole per raggiungerla è il traghetto. L’unico diretto dall’Italia è quello che da Brindisi raggiunge Saranda, attivo solo nei mesi estivi, da luglio a settembre, con partenza una volta alla settimana. La durata della navigazione può variare tra le 8 e le 10 ore e una volta sbarcati avrete a disposizione mezzi pubblici e noleggi auto per spostarvi nei dintorni.

Le spiagge dell’Albania non hanno niente da invidiare alle altre spiagge famose del Mediterraneo e non è un caso che località balneari come Saranda siano sempre più frequentate dai turisti di mezza Europa e siano mete consigliate per chi ama il mare e la natura ma non vuole rinunciare alla vita notturna.

Immagini: Depositphotos

Saranda, cosa vedere e le spiagge più belle