Bandiera Verde 2021: spuntano le prime spiagge premiate

La classifica delle spiagge a misura di bambino sarà pubblicata a luglio, ma sono già stati svelati i nomi di alcune località vincitrici del prestigioso vessillo

Il nostro Paese, come sappiamo, è famoso per le sue bellissime spiagge, ne vanta di tutti i tipi e per tutti i gusti. Ma quali sono quelle realmente a misura di bambino? A dircelo è la classifica annuale stilata da un team di pediatri, coordinati da Italo Farnetani, ordinario di Pediatria alla Libera Università Ludes di Malta, che assegna la prestigiosa Bandiera Verde alle spiagge migliori d’Italia per le famiglie con prole al seguito.

Quest’anno, bisognerà aspettare il mese di luglio per vedere pubblicato l’elenco ufficiale delle spiagge premiate. Tuttavia, sono già spuntate alcune vincitrici.

In Sicilia, ad ottenere l’ambito riconoscimento sono tre autentici paradisi. Ritroviamo Noto, con le sue spiagge ritenute con accesso facile, con acqua limpida e bassa vicino alla riva e che offrono spazi per l’allattamento o il cambio dei pannolini, tra cui spicca Vendicari riconosciuta “spiaggia amica dei bambini”.

Il vessillo dei pediatri sventolerà anche su Sampieri, nel comune di Scicli, consacrata dalla celebre fiction “Il commissario Montalbano”, e sulla spiaggia di Tonnarella, a poca distanza da Mazara del Vallo.

Spostandoci nel Cilento, vediamo la Bandiera Verde 2021 sventolare sui lidi a misura di bambino in ben otto Comuni: Agropoli con il Lungomare San Marco e Trentova, Ascea, Centola con Palinuro, Marina di Camerota, Pisciotta, Pollica con le coste di Acciaroli e Pioppi, Positano con le spiagge Arienzo, Fornillo e Grande, Santa Maria di Castellabate e Sapri.

La conferma del prestigioso riconoscimento è già arrivata anche per le spiagge marchigiane di Civitanova Marche e di Fano, già insignite della Bandiera Blu 2021. Proprio a pochi chilometri dal confine con le Marche, per il secondo anno consecutivo, si svolgerà la cerimonia di consegna della Bandiera Verde 2021, prevista per il 10 luglio ad Alba Adriatica.

Tra i primi lidi premiati dai pediatri spuntano, infine, le spiagge di Cattolica, regina dell’Adriatico. La nota località turistica balneare della Riviera romagnola si fregia di questo riconoscimento dal 2012, anche grazie ai servizi offerti dagli operatori dell’accoglienza.

Tra i principali requisiti richiesti per rientrare nella classifica delle destinazioni di mare a misura di bambino, si parte dall’arenile, che deve essere molto ampio, dotato di ombrelloni sufficientemente distanziati l’uno dall’altro e di attrezzature riservate ai più piccoli.

La sabbia deve essere fine e digradare dolcemente nel mare, necessariamente caratterizzato da fondali bassi e acque limpide e pulite. Infine, sulla spiaggia non deve mai mancare una squadra di soccorritori e bagnini in caso di emergenze, e nei dintorni strutture pensate per la famiglia, come parchi giochi, campi sportivi, ristoranti e gelaterie.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bandiera Verde 2021: spuntano le prime spiagge premiate