Il giro delle Dolomiti, dal Veneto all’Alto Adige, con la funivia

Si potrà andare da Cortina d’Ampezzo all’Alta Badia, passando dal Veneto all’Alto Adige, senza mai fermarsi

Nel 2021 si potrà fare il giro delle Dolomiti con una funivia. Si potrà andare da Cortina d’Ampezzo all’Alta Badia, passando dal Veneto all’Alto Adige, senza mai fermarsi.

E questo grazie a una nuova funivia che è in fase di realizzazione. La cabinovia Son dei Prade-Bai de Dones collegherà Pocol, nel comprensorio delle Tofane, all’area del Lagazuoi-Cinque Torri-Col Gallina, con una stazione intermedia nella località di Cianzopé.

A beneficiarne saranno certamente gli sciatori che d’inverno, sci ai piedi, potranno percorrere l’intero comprensorio Dolomiti Superski, ma anche la viabilità e la mobilità delle Tofane e l’intero sviluppo turistico della zona.

Chi preferisce andarci d’estate, questa zona a cavallo tra le Dolomiti venete e quelle altoatesine, è spettacolare per i suoi paesaggi fatti di verdissimi prati soleggiati incorniciati dal profilo unico e inconfondibile delle montagne rosa, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e che Le Corbusier definiva “la più bella opera architettonica naturale al mondo”.

Raggiungendo il Rifugio Lagazuoi, a più di 2.700 metri di quota, si possono percorrere alcuni dei più suggestivi itinerari nelle trincee e nelle gallerie della Grande Guerra, per poi arrivare al Passo Falzarego prendendo un’altra funivia panoramica. Lungo la strada che porta al Passo, attraversando boschi di larici e pini cembri, si può raggiungere il suggestivo Lago di Limedes nelle cui acque si specchia la Tofana di Rozes: un vero paesaggio da cartolina.

Vista del lago Limides e il Monte Lagazuoi, Dolomiti - Italia

Vista del lago Limides e il Monte Lagazuoi, Dolomiti – Italia @123rf

Le Cinque Torri sono uno dei luoghi più famosi delle Alpi per l’arrampicata, ma ci sono tantissimi sentieri da percorrere, anche in famiglia. Si sale con una seggiovia fino al Rifugio Scoiattoli a più di duemila metri, da dove partono passeggiate di ogni livello e lunghezza, tra le quali il facile sentiero lungo le trincee della Grande Guerra.

Una volta raggiunta l’Alta Badia, ci si ritrova in una delle valli altoatesine più belle. Paradiso dello sci, con 130 km di piste che vanno dai 1.300 ai 2.778 metri, è perfetta anche con la bella stagione. Circondata da dolci pascoli e da altopiani, è caratterizzata da grandiose pareti rocciose e da pittoreschi villaggi alpini. Grazie alla posizione centrale nel cuore delle Dolomiti, l’Alta Badia è il punto di partenza ideale per tante escursioni da fare a piedi o in bicicletta.

I lavori per la realizzazione della funivia saranno terminati il prossimo gennaio, in tempo anche per i Campionati mondiali di sci alpino che si svolgeranno a febbraio 2021. La nuova cabinovia, lunga 4 chilometri e mezzo, sarà realizzata dalla Leitner Ropeways, l’azienda altoatesina che lo scorso dicembre aveva realizzato anche la Tofana – Freccia nel Cielo, che, dal centro di Cortina, raggiunge Col Druscié, una delle novità della stagione invernale 2019/20.

dolomiti-tofane-cortina

Le Tofane @123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il giro delle Dolomiti, dal Veneto all’Alto Adige, con la funivi...