Passeggiata al Lago di Endine: come arrivare e cosa vedere

Un bellissima passeggiata in mezzo alla natura e alla storia: il percorso attorno al lago di Endine situato in provincia di Bergamo

La Lombardia è ricca di possibili mete per gite fuori porta: una di quelle più gettonate è il lago di Endine, in provincia di Bergamo. Un incantevole specchio d’acqua incastonato tra le colline della Val Cavallina, immerso in una natura incontaminata, che conserva il proprio ambiente naturale pressoché intatto. Il suo perimetro, di circa 14 chilometri, è percorribile a piedi, per una bella gita in giornata.

Il lago è situato nella Val Cavallina, nelle Alpi Orobie ed è l’attrattiva principale di questa zona geografica, soprattutto perché sulle sue acque si possono svolgere numerosi sport e attività. Il tutto in una fantastica cornice panoramica fatta di boschi, valli e montagne. Ecco cosa fare al Lago di Endine.

Cosa visitare al Lago di Endine

lago-endine_

Il Lago di Endine

Il lago d’Endine rappresenta uno splendido percorso tra storia e natura: sono davvero molte le località della zona che meritano una visita, per esempio il paese che gli da il nome, Endine Gaiano, oppure Monasterolo, con il suo bel centro storico medioevale.

Il paese di Bianzano

Tra tutti i paesini caratteristici intorno al Lago di Endine, merita una visita Bianzano, che si caratterizza per un dedalo di vicoli acciottolati e per essere il paese più piccolo della valle, circondato da antiche mura medievali. All’interno da vedere il Castello Suardi, dalle cui mura si può ammirare uno scorcio panoramico del lago d’Endine. Molto bello anche il Santuario di Santa Maria Assunta, che sorge sul vicino colle, in cui mistero e leggenda si intrecciano.

Casazza e il sito archeologico di Cavellas

Nella parte settentrionale della Val Cavallina si trova Casazza, dove si può ammirare il sito archeologico Cavellas. L’area archeologica di oltre 1000 metri quadrati si trova sotto a un supermercato del paese e comprende molti ritrovamenti di epoca romana. Tra gli edifici da vedere c’è Palazzo Bettoni, che diede ospitalità a Giuseppe Garibaldi.

Endine Gaiano

Endine Gaiano è un’altra località splendida, che sorge lungo il Lago di Endine. Molto bello il lungolago, con le sue spiagge e le molte possibilità di praticare sport acquatici, per esempio canoa, windsurf e canottaggio. A livello artistico la città offre alcuni importanti edifici, tra cui la Chiesa di San Giorgio, che al suo interno conserva splendide opere d’arte, o quella di San Remigio, che nel Quattrocento era stata distrutta dall’esondazione di un torrente.

Sempre in questo Comune è possibile vedere anche il lago di Gaiano e la vicina Valle del Freddo, un parco naturale molto particolare perché, nonostante l’altezza di soli 360 metri sul livello del mare, qui crescono specie di piante che normalmente si trovano solo ad altitudini elevate.

Monasterolo del Castello

Il Comune di Monasterolo del Castello sorge lungo le sponde del Lago d’Endine. Esso offre l’opportunità di visitare alcuni siti storici di rilievo, a partire dal Castello medievale, che vanta uno dei giardini più belli del Nord Italia, o la barocca Chiesa del SS. Salvatore. Particolari anche le stazioni della via Crucis sul sagrato della Chiesa, decorate con i mosaici di Trento Longaretti.

Il paese di Ranzanico

Un po’ più in alto si trova Ranzanico, a cinquecento metri di quota, con una vista panoramica su tutta la Val Cavallina. Questo Comune sorge su un antico percorso che veniva utilizzato per raggiungere il lago dalla Val Seriana. Nel cuore del paese vi sono le tracce della struttura fortificata originaria, con una torre che si affaccia sulla piazza principale e con bellissimi portali in pietra.

Merita una visita anche l’antica chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta. In centro storico da visitare Palazzo Suardi-Re, dove si trova il Museo della seta. Infine da vedere il l’Oratorio di San Bernardino e la Cappella degli Alpini.

Cosa fare al Lago di Endine

Il lago d’Endine è il luogo perfetto per trascorrere un soggiorno di totale relax in mezzo alla natura, organizzare escursioni avventurose attraverso sentieri impervi, fare pic nic in riva al lago con la famiglia.

lago-endine_

Vista del Lago di Endine

Sport al Lago di Endine

Oltre a passeggiare lungo le rive del Lago di Endine, gli appassionati di mountain bike potranno fare un percorso panoramico di 60 chilometri che da Nembro conduce fino al lago. Il percorso è di media difficoltà ma regala una vista meravigliosa sul lago. È possibile anche attraversare il Lago di Endine in kayak, scoprendo gli angoli più nascosti fra canneti e animali di lago.

Durante l’inverno, quando le temperature scendono vertiginosamente, sul Lago di Endine si forma una superficie di ghiaccio percorribile a piedi. Questa attività può essere molto pericolosa ed è meglio informarsi sulle condizioni del ghiaccio: la superficie deve essere spessa e robusta per potere resistere al calpestio.

Cosa mangiare al Lago di Endine

Tutta la zona è costellata di piccoli ristoranti con splendida vista sul lago o sulla valle, dove potrete assaggiare alcune specialità lombarde e tipiche di montagna. Tra queste vi consigliamo di assaggiare la polenta con i funghi e la salsiccia, davvero appetitosa. Molta della farina da polenta che trovate nei negozi italiani proviene proprio da queste terre. Da non perdere anche i formaggi e i vini, senza dimenticare i pesci di lago preparati nei modi più svariati. Si trovano il pesce persico, il luccio e la tinca, solo per citarne alcuni.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Passeggiata al Lago di Endine: come arrivare e cosa vedere