Fjadrargljufur, il canyon d’Islanda chiuso per colpa di una canzone

Set di un video musicale di Justin Bieber, la splendida gola islandese è stata ora chiusa al turismo

Nella parte sud-orientale dell’Islanda, Fjadrargljufur è un canyon spettacolare. È profondo cento metri, lungo circa due chilometri, ed è una vera meraviglia della natura.

Tuttavia, visitare Fjadrargljufur è ora impossibile: l’Agenzia islandese dell’Ambiente ha deciso di chiudere il canyon per il sovraffollamento turistico. Un sovraffollamento che ha un ben preciso responsabile: Justin Bieber. La famosissima pop star ha infatti girato qui il video della sua hit “I’ll show you“, alla fine del 2015. E il sito ha acquisito una popolarità tale da rimanere “vittima” del turismo di massa.

Il calpestio dei tanti turisti, insieme al disgelo naturale e ad un inverno particolarmente umido, hanno spinto l’Islanda a chiudere Fjadrargljufur fino al prossimo 1 giugno. L’area tutta, sentieri percorribili compresi, è infatti diventata una sorta di fanghiglia inaccessibile e pericolosa. E, come ha raccontato il consigliere del dipartimento di conservazione della natura dell’agenzia AFP Daniel Freyr Jonsson, i turisti – spinti proprio dallo spessore e dalla consistenza del fango – hanno cominciato a scavalcare le recinzioni che servono a difendere la vegetazione dell’area protetta creando ingenti danni all’ecosistema.

Fjadrargljufur, il canyon d'Islanda chiuso per colpa di una canzone

Fjadrargljufur, del resto, è davvero spettacolare. E, tra i panorami mozzafiato dell’Islanda, è anche uno tra i più accessibili. Si trova infatti lungo la strada tra Reykjavik, l’aeroporto di Keflavik e il Seydisfjodur, punto d’attracco per i traghetti provenienti dalla Danimarca. È dunque proprio sul tratto più frequentato della Ring Road, che percorre il Paese nella sua area più esterna. Bastano pochi minuti di deviazione dalla strada principale, per raggiungere queste splendide falesie ricoperte di verde. Tuttavia, fino all’arrivo di Justin Bieber, era pressoché sconosciuto. Poi, a seguito della canzone ha visto un aumento del turismo tra il 50% e l’80%, e l’ecosistema ha iniziato a risentirne.

Del resto, l’Islanda ha visto crescere il numero dei turisti in modo esponenziale negli ultimi anni. Complice la sua bellezza, certo, ma anche l’aver fatto da sfondo a numerosi film e pubblicità. Da qui, tutta una serie di decisioni che il Governo ha preso, a cominciare dall’appello che invita i turisti a non avventurarsi da soli in cerca del luogo migliore da cui osservare l’aurora boreale, per la loro incolumità (gli incidenti automobilisti sono aumentati di moltissimo) e per cercare di difendere una natura fragile e delicata.

Ora, tocca al Fjadrargljufur. Con la speranza di sensibilizzare i turisti, affinché rispettino uno tra i Paesi più belli del mondo.

Fjadrargljufur

Fjadrargljufur, il canyon d’Islanda chiuso per colpa di una&nbsp...