Chemnitz, la città della Sassonia è Capitale Europea della Cultura 2025

Città d'arte di grande importanza, Chemnitz è stata scelta come Capitale Europea della Cultura per il 2025

La città di Chemnitz, incantevole destinazione della Sassonia, è stata eletta Capitale Europea della Cultura per il 2025. Un riconoscimento, questo, che le permetterà di dare nuovo lustro al suo notevole patrimonio artistico e culturale: nel corso dei prossimi anni, numerosi eventi si svolgeranno tra le sue vie.

Accanto a Nova Gorica e Gorizia, dunque, è la Germania ad avere l’onore di celebrare una vittoria meritatissima, sbaragliando le tante altre località in lizza per il titolo di Capitale della Cultura 2025. In particolare, la città di Chemnitz si trova in Sassonia ed è una delle principali del Land, subito dopo Dresda e Lipsia. È inoltre situata a poca distanza dal confine con la Repubblica Ceca, e per questo vanta un mix di tradizioni e culture alle quali finalmente avrà l’occasione di dare risalto, sotto le luci dei riflettori dell’intera Unione Europea.

Nel passato più recente di Chemnitz si celano numerosi avvenimenti che l’hanno trasformata completamente. Divenuta negli anni uno dei principali poli economici e industriali della Sassonia, la cittadina venne devastata dai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale e molti edifici storici andarono perduti. Al termine del conflitto, venne assorbita dalla Germania sovietica e diventò una delle città simbolo del socialismo, subendo così ulteriori cambiamenti. A partire dal nome: fino al 1989, venne chiamata Karl-Marx-Stadt. E in quel lungo periodo vennero abbattute gran parte delle – poche – testimonianze architettoniche ancora in piedi dopo la guerra.

Chemnitz è la Capitale Europea della Cultura 2025

Chemnitz – Ufficio Stampa – Ph: ernestouhlmann

Negli ultimi decenni, Chemnitz ha cercato di recuperare il tempo perduto ed è diventata un’importante città culturale. Ora, con la vittoria a Capitale Europea della Cultura 2025, si prepara ad organizzare tanti appuntamenti che attireranno turisti e curiosi da tutto il mondo. Una delle iniziative più curiose è forse quella che prevede la trasformazione di circa 3mila garage – troppo piccoli per accogliere le auto moderne – in laboratori ricchi di storie e incontri. Addirittura, quello che accadrà al loro interno verrà sviluppato in rappresentazioni teatrali con marionette, dando vita ad uno spettacolo itinerante.

Nel centro di Chemnitz, ridisegnato completamente dopo la caduta del muro di Berlino, i visitatori potranno ammirare gli incantevoli contrasti tra il passato e la modernità. E a poca distanza, il quartiere di Kaßberg è un vero gioiellino di Art Nouveau, un vasto agglomerato urbano vivace e molto popolato. Ancora, musei e gallerie d’arte ospiteranno per l’occasione diversi eventi culturali dedicati alla pittura del XX secolo. Mentre il Museo Industriale è un vero e proprio viaggio nel tempo, alla scoperta della storia tecnologica della Sassonia.

Chemnitz è la Capitale Europea della Cultura 2025

Chemnitz

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chemnitz, la città della Sassonia è Capitale Europea della Cultura 2...