L’Erasmus compie 30 anni e Ryanair fa un regalo agli studenti

Sono già 30 le candeline spente dall'Erasmus e Ryanair non perde l'occasione per fare un grande regalo agli studenti: voli scontati del 15%

Era il 1987 quando l’Unione Europea aveva dato il via all’Erasmus, un progetto che si focalizzava sulla mobilità studentesca all’estero per permettere ai giovani di fare esperienza di studio oltre i confini del proprio stato di residenza. Oggi, questo grande progetto compie 30 anni e Ryanair non perde l’occasione: il suo regalo per chi vuole usufruire del progetto è molto interessante.

Safi Sabuni, presidente dell’Erasmus Student Network, ha dichiarato di essere assolutamente soddisfatta di questa particolare alleanza con Ryanair: “Siamo convinti che questa partnership sarà molto fruttuosa” ha dichiarato in un’intervista. Quale, o meglio, quali sono i regali di compleanno che la compagnia aerea low cost ha deciso di donare agli studenti Erasmus? Il periodo dei festeggiamenti sarà piuttosto lungo: avrà inizio il primo giorno di settembre e si concluderà il 15 giugno 2018. In questi nove mesi e mezzo i ragazzi registrati al programma di studio all’estero potranno usufruire di uno sconto del 15% su alcuni voli da tenere monitorati sul sito e sulle app, insieme ad offerte last minute a loro riservate. Pensate che sia finita qui? Assolutamente no: per quanto riguarda l’imbarco dei bagagli, le valigie da 15 kg in stiva “viaggeranno” gratuitamente.

Per poter usufruire delle agevolazioni di Ryanair sarà molto semplice: basterà accedere al sito ESNcard.org ed effettuare la registrazione. Come indica il banner in alto, al momento non attivo visto che mancano ancora alcuni giorni a settembre, il servizio dedicherà uno sconto del 15% sui biglietti di 8 voli, più un “free checked-in bag”. Oltre alla soddisfazione della presidente Sabuni, anche i ragazzi e le loro famiglie saranno davvero contenti di poter viaggiare low cost per i prossimi mesi e non è poco in tempo di crisi economica.

Gli sconti sugli spostamenti potrebbero incrementare ulteriormente le iscrizioni al trentennale progetto Erasmus, che ha già registrato un boom del +40% sulle iscrizioni negli ultimi mesi: l’estero attira, ma non solo per vivere l’esperienza di una vacanza lontano dai genitori. No: i Millennials sanno perfettamente che, al giorno d’oggi, la voce “viaggio studio-lavoro all’estero” è molto importante sul curriculum vitae, visto che i datori di lavoro sono sempre più interessati a risorse con competenze linguistiche eccellenti. Qualche numero sulle Università italiane? Le capofila, secondo i dati di qualche anno fa, sono Bologna, Roma “La Sapienza”, Firenze, Milano e Padova.

L’Erasmus compie 30 anni e Ryanair fa un regalo agli studen...