Bruges, magie di ghiaccio e neve

Dal 20 novembre al 3 gennaio avrà luogo il Festival des Sculptures de Glace

Una fiaba di ghiaccio e neve. Un mondo magico fatto di castelli, animali, personaggi dei romanzi, tutti venuti dal gelo: è il meraviglioso spettacolo che ogni anno si tiene nella piazza della stazione di Bruges. In questa deliziosa cittadina del Belgio prende vita il festival delle sculture di ghiaccio e neve. Dal 20 novembre 2015 al 3 gennaio 2016 avrà luogo il Festival des Sculptures de Glace, un’attrazione imperdibile per grandi e piccini. Dalle 10 alle 18, ogni giorno inclusi Natale e il primo gennaio, i visitatori possono ammirare le magnifiche opere degli artisti del freddo. Armati di scalpello e seghe elettriche, grazie a fantasia e abilità, questi scultori danno un anima al gelo. Il biglietto d’ingresso costa 15 euro per gli adulti, 11 euro da 4 a 12 anni.

Per realizzare le loro opere utilizzano non meno di 300mila chilogrammi di ghiaccio e 400 tonnellate di neve. I capolavori sono conservati all’interno di una tenda termica di 1200 mq, a una temperatura costante di -5°: guanti, giacca a vento e cappellino sono perciò consigliatissimi. I primi di novembre arrivano i primi camion refrigerati, che depositano i blocchi di ghiaccio sulla Station Square. A questo punto entrano in azione bulldozer e gru, che depositano il materiale sotto la tenda, pronti per essere trasformati. Al ghiaccio viene aggiunta la neve.

Ben 40 professionisti provenienti da Cina, Canada, Stati Uniti, Svezia, Olanda e Belgio realizzano in 40 settimane ogni meraviglia possibile. A sculture ultimate, saranno le luci a compiere l’ultima magia, lasciando tutti a bocca aperta. Ecco un video che mostra gli artisti all’opera per l’edizione dell’anno passato:

Bruges, magie di ghiaccio e neve