Paestum, un nuovo parco giochi tra le rovine archeologiche

Tra le affascinanti rovine del Parco Archeologico di Paestum nasce il Parco dei Piccoli, suggestivo parco giochi a tema archeologico

Nell’incantevole area archeologica di Paestum, a sud est del Golfo di Salerno, nasce il Parco dei Piccoli, un nuovo parco giochi a tema archeologico tra le suggestive rovine dei templi dell’antica Poseidonia. Nato dalla collaborazione tra il Parco Archeologico e l’associazione Legambiente di Capaccio Paestum, con grande attenzione alla sostenibilità e all’ambiente, il parco renderà il sito Patrimonio Unesco sempre più coinvolgente anche per i piccoli visitatori che, ogni anno, arrivano da tutto il mondo insieme alle loro famiglie.

Il nuovo parco giochi tra le rovine archeologiche, collocato sul lato est dei due imponenti templi di Nettuno e della Basilica, propone dieci strutture che riproducono alcuni tra i più famosi giochi di abilità e strategia dell’antichità per immergersi nel divertimento all’ombra della storia.

Ma non soltanto. Il Parco dei Piccoli permette di ammirare anche alcune macchine da cantiere impiegate nella costruzione dei tre templi dorici di Paestum, dedicati rispettivamente a Hera e Atena, e la vite idraulica di Archimede.

L’allestimento pensato per i bambini è perfettamente integrato nel percorso di visita del Parco archeologico ed è impreziosito con pannelli esplicativi e panchine dove i genitori potranno rilassarsi e ammirare i suggestivi monumenti mentre i figli saranno impegnati a scoprire la storia e l’archeologia antica in maniera ludica e divertente.

Il museo, nato nell’Ottocento come istituzione rivolta a un pubblico adulto e colto, vuole oggi proporsi come un’esperienza culturalmente arricchente per tutti grazie all’impegno rivolto nei confronti dei bambini e delle persone con disabilità.

Così spiega, infatti, il direttore del Parco, Gabriel Zuchtriegel: “Il gioco coinvolge tutti i sensi ed è uno strumento da non sottovalutare per la trasmissione di conoscenze: esso è uno stimolo per la creatività di piccoli e grandi. Il passato ci può insegnare molte cose anche per il futuro, per esempio in merito alla sostenibilità ambientale”.

Legambiente Paestum ha così definito il nuovo parco: “Uno spazio da giocare nel Parco Archeologico di Paestum in contrapposizione all’isolamento che i moderni giochi tecnologici impongono. Uno spazio da giocare che avvicina all’arte, alla scienza, alla storia e permette ai piccoli visitatori di sentirsi protagonisti di un’avventura che ha come obiettivo il divertimento ma anche la scoperta e la conoscenza”.

Il Parco dei Piccoli diventa quindi uno spazio di apprendimento e gioco che sa diffondere la valorizzazione del territorio e il rispetto per il patrimonio di bellezza culturale, artistico e paesaggistico.

paestum

Tempio di Hera a Paestum. Fonte: 123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Paestum, un nuovo parco giochi tra le rovine archeologiche