Cuba, perché inebriarsi dell’allegria e dei colori dell’isola caraibica

Cuba vuole far ripartire il turismo: gli aeroporti qui apriranno il 1° luglio e i primi voli saranno già pronti la settimana successiva

Quando si pensa a Cuba vengono subito in mente i colori delle case, i mari cristallini e la contagiosa allegria dei cubani, oltre a luoghi dall’imparagonabile bellezza. Chi adora questa preziosa armonia sarà ben felice di sapere che anche Cuba, come tante altre città al mondo, si sta preparando a riaprire al più presto gli aeroporti, anche ai turisti. Questo significa che presto torneremo anche qui, a godere delle fantastiche spiagge e dei mari cristallini di questo posto tra il mar dei Caraibi, il golfo del Messico e l’oceano Atlantico.

Dal 1° di luglio gli spazi aerei inizieranno a riaprire, mentre – stando alle prime indiscrezioni rilasciate dalla stampa estera – sembra proprio che American Airlines inizierà ad operare voli per l’isola a partire dal 7 luglio. Un dato che trova conferma anche sul sito della maggiore compagnia aerea statunitense (che gestisce voli di linea dal Nord America ai Caraibi, Centro America, Sud America, Oceania, Europa ed Asia) e che proprio dalla prima settimana di luglio riprenderà le sue rotte.

I biglietti di volo per Cuba, in realtà, sono già apparsi sul sito dalla stessa compagnia con voli prenotabili anche all’inizio del mese di giugno, scatenando così un po’ di confusione tra i turisti pronti a rimettersi in viaggio. Un fatto che l’American Airlines ha minimizzato giustificando il tutto come un errore di sistema e ripristinando immediatamente le date corrette, nel mese di luglio.

Anche altre compagnie, come la low cost Southwest e Air Canada, stanno iniziando a programmare le partenze verso l’isola caraibica anche se, in questo caso, non ci sono ancora date certe. Ovviamente i voli non saranno per tutti e, per quanto riguardo riguarda i voli dall’Italia verso questa splendida destinazione, non si hanno ancora notizie sicure.

Questo però rappresenta un primo passo per ripartire, dopo il blocco agli accessi dei viaggiatori verso l’intero Paese dal mese di marzo. Un segno che fa ben sperare – a seguito di una situazione internazionale che ha avuto importanti ricadute nell’industria del turismo – e che grazie all’allentamento delle misure di stop vedrà le strade di Cuba ripopolarsi pian piano di turisti. Tutti pronti a scoprire l’Avana Vecchia, passeggiare su El Malecón, la strada più famosa della città dell’Avana, fare una visita al Museo di Hemingway o rilassarsi sulle splendide spiagge di Playas del Este, Trinidad o Varadero. Un vero viaggio da sogno per rigenerarsi e tornare a casa col sorriso.

avana cuba

Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cuba, perché inebriarsi dell’allegria e dei colori dell’i...