Lo yacht migliore del mondo è il Benetti Spectre

Nuovo trionfo per il Benetti Spectre, premiato stavolta da una delle riviste di settore più importanti al mondo

Una variegata giuria di tecnici non ha avuto dubbi, ai World Syperyacht Awards gli occhi sono tutti per il Benetti Spectre, gioiello Made in Italy.

Il M/Y “Spectre” è un progetto grandioso e tutto italiano, un mega yacht di 69 metri che trionfa nella categoria yacht dislocanti tra le 500 e le 1,999 tonnellate. La gigantesca imbarcazione è curata nei minimi particolari, con il lavoro di Giorgio M. Cassetta per gli esterni e quello dell’Interior Style department di Benetti per gli interni, che hanno conquistato i giudici di Boat International.

Una cattedrale del mare potente, che affascina anche per le potenzialità sportive del motore, con un impianto tecnologico all’avanguardia. Un riconoscimento che giunge a circa un mese di distanza dal Best Custom-Built Yacht vinto durante gli Asia Boating Awards 2019.

Quest’ultimo trionfo però esalta ulteriormente le caratteristiche del Benetti, considerando come Boat International sia tra le riviste più autorevoli in ambito nautico. A ciò si aggiunge il fatto che la giuria che ha avuto il compito di esprimersi in questa competizione è particolarmente eterogenea. Il successo è stato infatti decretato grazie al parere concordante di esperti del settore, architetti e designer.

Del successo ha parlato Paolo Vitelli, orgoglioso Presidente del Gruppo Azimut Benetti. Questi ha annunciato la lavorazione di 3 immensi yacht da più di 100 metri. Sono inoltre in preparazione svariati eventi, che avranno luogo in giro per il mondo, atti a festeggiare i 50 anni dello storico Gruppo.

Mettere piede nello “Spectre” vuol dire iniziare un viaggio in un mondo di stile e design di gran pregio. Gli interni vengono esaltati da uno stile moderno, con dettagli in acciaio e vetri scolpiti. Al tempo stesso però si respira un’aria proveniente dal passato, dagli anni ’30 americani, con uno stile Art Déco che sembra riportare ai fasti di New Orleans, intrecciandosi con aspetti Liberty del fine ‘800 in Francia.

Aspetto estetico e non solo. Ad avere un ruolo cruciale nel trionfo dello yacht italiano è anche il comparto tecnico. Le spettacolari performance sono garantite dall’High Speed Cruising Hull, progettato dallo studio olandese Mulder Design. A questo si affianca il Sistema Total Ride Control, della Naiad Dynamics. La combinazione delle due tecnologie consente di raggiungere una velocità di 21,2 nodi, per 6.500 miglia nautiche, alla velocità di 12 nodi, in totale sicurezza e controllo.

Yacht Spectre - Benetti

Lo yacht migliore del mondo è il Benetti Spectre