L’aeroporto di Doha cambia volto: ecco come sarà

Un progetto grandioso che prevederà interventi spettacolari. Dai giardini tropicali alle fontane giganti, scoprite cosa vi aspetta

È aperta la seconda fase del mastodontico piano di espansione dell’aeroporto di Doha (la prima è terminata nel 2014 con la sua inaugurazione) che porterà lo scalo a una capacità di circa 60 milioni di passeggeri all’anno intorno alla metà del prossimo decennio. I prossimi interventi del grandioso progetto saranno suddivisi in due fasi: la prima, che terminerà nel 2022, porterà la capacità a 53 milioni di passeggeri. La seconda, prevederà l’espansione degli stessi atri per arrivare a raggiungere i 60 milioni.

All’interno dell’imponente struttura troveranno spazio aree paesaggistiche, locali commerciali e servizi. Due grandi novità: il giardino tropicale al coperto (ben 10mila metri quadrati), ospitato all’interno di un atrio centrale, e una fontana da 268 metri quadrati. Il piano di espansione include anche 11.720 mq all’interno dei quali troveranno spazio diversi negozi e molte aree di ristoro, per migliorare l’offerta dell’aeroporto a cinque stelle. La collezione d’arte di classe mondiale già presente verrà ampliata e l’ambiente sarà rinfrescato da una vegetazione lussureggiante.

doha-aeroporto

Il nuovo aeroporto di Doha, che dal 2020 servirà 60milioni di passeggeri ogni anno | Ph. Hamad International Airport’s

L’Hamad International Airport avrà inoltre un’area lounge and business di 9.000 mq, l’Al Mourjan che vanta già il primato mondiale tra i salotti business degli aeroporti. L’area sarà al di sopra dello spazio commerciale con viste spettacolari che guardano verso il giardino tropicale. Il salotto includerà spa, palestre, ristoranti e centri business, nonché altre strutture per i passeggeri.

La grande struttura del Qatar sarà il primo aeroporto della regione MENA a ottenere un rating GSAS (Global Sustainability Assessment System) a 4 stelle, per la valutazione di edifici e infrastrutture ecologiche. Il terminal sarà anche un edificio certificato per le sue misure innovative di efficienza energetica nell’intero edificio. La flora per il giardino tropicale al coperto sarà portata da foreste sostenibili da tutto il mondo. I progettisti hanno sviluppato un tetto a conchiglia a griglia lunga 85 m senza colonne con vetro ad alte prestazioni per controllare e filtrare la luce necessaria affinché gli alberi si acclimatino alle condizioni interne del terminal e crescano per tutta la vita dell’aeroporto.

Tra gli altri servizi utili ai passeggeri ci sarà una nuova area di transfer che contribuirà ad abbreviare i tempi di connessione dei passeggeri e migliorerà la loro esperienza di viaggio ed ancora, l’atrio centrale che ospiterà nove ulteriori stand di aeromobili wide-body.

L’aeroporto di Doha, ormai al suo sesto anno di attività, ha già servito oltre 187 milioni di passeggeri dal momento della sua apertura. E ha ottenuto diversi riconoscimenti, essendosi aggiudicato il quarto posto tra gli aeroporti migliori del mondo e al primo tra gli aeroporti del Medio Oriente agli SKYTRAX World Airport Awards 2019.

doha-aeroporto-giardino

Il giardino del futuro Hamad International Airport’s | Ph. Hamad International Airport’s

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’aeroporto di Doha cambia volto: ecco come sarà