Doha: 3 cose da vedere assolutamente nella capitale del Qatar

Non perdetevi le 3 cose da vedere assolutamente nella capitale del Qatar, Doha

Non è tra la top 5 delle città che vorreste visitare? Non avete mai nemmeno pensato di farci una vacanza? O, addirittura, non l’avete mai sentita nominare? Tranquilli, non siete gli unici! Eppure Doha, la capitale e città più popolata del Qatar, merita davvero una visita. Per il suo bellissimo skyline, per l’affascinante suq e per molto altro.

Doha si trova proprio sulla costa centro orientale della penisola del Qatar, di cui è capitale, a circa 500 chilometri da Abu Dhabi e Dubai, le più famose e turistiche città degli Emirati Arabi. Col suo milione di abitanti, a cui si aggiungono quelli dell’hinterland, accoglie circa il 60 per cento della popolazione dell’intero stato.

Ancora sconosciuta ai più, sono pochi, in effetti, i turisti che la scelgono come meta di viaggio, anche se tutta la zona ha davvero tanto da offrire. Se avete in programma un lungo viaggio in aereo, però, magari dall’Europa all’Australia, con la Qatar Airways, per esempio, e avete lunghe ore di scalo proprio in questa città, approfittatene per godervi la città. Ecco i 3 migliori posti da vedere nella capitale del Qatar.

Il centro storico
La maggior parte degli edifici del centro storico di Doha ha comunque un’origine molto recente, perché si tratta di una città nuovissima, fondata solo nel 1825 dai cacciatori di perle della zona. La maggior parte dei palazzi sono molto recenti e lo skyline che cambia velocissimo è delineato soprattutto da alti palazzi super moderni e mega centri commerciali.

Appena arrivati in centro noterete sicuramente la moschea del Fanar, proprio nella piazza davanti al Suq. Si tratta di un grande edificio, con il minareto costruito a spirale, uguale da ogni lato in cui si guarda. Bellissima e particolare di giorno, ma a dir poco spettacolare la sera, quando dà il meglio di sé anche grazie allo splendido gioco di luci che la illumina.

In realtà, la moschea di per sé è abbastanza piccola, ma al pian terreno dell’edificio c’è un bellissimo museo che, con pannelli a colori, illustra gli elementi fondamentali dell’Islam. Intorno al suq, comunque, gli edifici del centro storico della capitale, seppure recenti, richiamano le architetture del passato e sono costruiti con una bella pietra bianca levigata che splende al sole. Nella vasta piazza davanti alla moschea, poi, c’è un’enorme scritta colorata “I love Qatar”, simbolo della volontà del Qatar e della sua capitale di puntare il più possibile sul turismo

Il Suq
Tra gli alti palazzi e i grandi centri commerciali di una città moderna, a sorprendere e affascinare più di ogni altra cosa è sicuramente il bazar della capitale. Il Suq Wakif di Doha non è poi così antico come tanti di altre città del Qatar, risale infatti a metà del ‘900, ma è grande, ben tenuto e molto piacevole da visitare e, con i suoi rumori, colori e profumi, vi farà comunque sentire nel cuore del Medio Oriente.

Lo attraversano alcune strade ampie, su cui si affacciano i tavoli all’aperto di bar e ristoranti e tanti negozi. Ma il meglio è nelle stradine interne, con i negozietti tipici, gestiti solo da uomini, i muri spessi, i ventilatori che cercano di smorzare le temperature torride della città. Qui potrete spaziare tra ceramiche e tessuti, spezie, dolci arabi, saffron, frutta candita, tessuti e capi di abbigliamento tradizionale, come il “thobe” per gli uomini e la “abayah” per le donne.

Anche al suq della capitale c’è la zona dedicata agli articoli in oro e ai gioielli. Qui in più famoso è il “Gold suq“, sul viale Grand Hamad, dove l’oro viene venduto a peso e in genere è a 24 carati. Non perdetevi i tradizionali gioielli nuziali che ogni uomo è tenuto a regalare alla promessa sposa, perché li possa sfoggiare nel giorno del matrimonio. E poi troverete gli immancabili souvenir per turisti: bandiere, tazze e t-shirt spesso dedicate all’emiro del Qatar.

Il lungomare
Una visita, seppur breve, alla capitale del Qatar non può prescindere da una passeggiata sul bellissimo lungomare, chiamato la Corniche. La città è costruita, infatti, su una baia e il suo lungomare è un’attrazione imperdibile. Lungo il porto sono ormeggiate decine di antiche navi di legno, un tempo utilizzate per la pesca. Oggi sono le uniche attrazioni veramente antiche di questa città moderna.

Sul lungomare non vi passerà sicuramente inosservata la bizzarra scultura che raffigura un’ostrica gigante aperta, con all’interno una perla. È un omaggio alla più antica e importante attività economica di Doha, la pesca delle perle, ormai non più praticata a partire dalla scoperta dei giacimenti petroliferi. Alla fine del lungomare, poi, non perdetevi una visita all’interessantissimo Museo di Arte islamica.

Doha: 3 cose da vedere assolutamente nella capitale del Qatar