Roma: da oggi è possibile percorrere il sentiero lungo le pendici del Palatino

Riapre dopo 18 anni un sentiero tra storia, arte e natura che ripercorre la storia della Città eterna

La città di Roma attrae da sempre grandi folle di turisti, che si aggirano per le vie della Capitale alla scoperta dei luoghi simbolo di una delle attrazioni più importanti d’Italia. Tra archeologia, storia e cultura, Roma offre davvero tante possibilità. A 18 anni di distanza torna ad essere fruibile un nuovo itinerario, studiato all’interno del Parco Archeologico del Colosseo per far immergere i turisti nella storia romana.

Si tratta di un percorso immerso nel verde, che parte dalle pendici del colle Palatino toccando alcuni dei fulcri della millenaria storia di Roma: le residenze imperiali, la Domus di Augusto e il complesso dei Severi, risalente al III secolo avanti cristo. Non si tratta però di un percorso qualunque, dal momento che per la città, il colle Palatino assume un significato altamente simbolico, essendo stato il luogo scelto da Romolo per la fondazione della città nel 753 avanti Cristo e dove, stando al mito, la lupa ha allattato i due gemelli. Si transiterà anche dal Tempio della Magna Mater, dagli Horti Farnesiani e dai luoghi che accolsero Enea in fuga da Troia secondo il leggendario racconto di Virgilio.

L’iniziativa tende a far riscoprire ai turisti provenienti da tutto il mondo un percorso che era stato chiuso e abbandonato dal 2000, ed è solo la più importante delle iniziative di riaperture volute dal Parco Archeologico del Colosseo sotto la guida del direttore Alfonsina Russo, a cui si è affiancata Electa, azienda che cura in concessione la valorizzazione di questi luoghi intrisi di storia.

Partendo dal Palatino meridionale, il percorso sarà caratterizzato da un mix di storia e cultura immerso nel verde delle molteplici specie floreali piantate dall’associazione, che consentirà anche ai turisti di apprezzare il panorama romano al tramonto, rivivendo le sensazioni che Goethe descrisse nel 1786 con la “luce inebriante di Roma”.

L’iniziativa “Percorsi nel verde alle radici del Palatino” attraversa dunque oltre 1500 anni di storia lungo un itinerario di poco meno di un chilometro, ma non si tratta dell’unico luogo di Roma dove si scoprono reperti incredibili. L’ambiente paesaggistico in questa occasione non è però solo corollario, ma parte integrante e caratterizzante dell’intera area Archeologica del Colosseo e tramite il percorso recupera la sua centralità come fonte di ispirazione per turisti e appassionati della storia della città eterna.

Roma: da oggi è possibile percorrere il sentiero lungo le pendici del...