TalkTalkBnb: ospitalità gratis per i madrelingua

Imparare le lingue gratis in giro per il mondo con questo social network per viaggiare

Mai pensato di sfruttare la conoscenza della propria lingua per chiedere ospitalità all’estero? Ci hanno pensato gli ideatori di TalkTalkBnb, la piattaforma che mette in contatto le persone che vogliono viaggiare con chi vuole imparare una lingua.

Per parlare bene una lingua non c’è soluzione migliore che fare due chiacchiere con un individuo madre lingua, infatti la maggior parte dei corsi di lingua prevede una fase di conversazione e per questo non serve essere insegnanti, basta sapere parlare. Spesso è proprio la pratica linguistica, la componente che manca alla conoscenza di base delle regole di grammatica.

TalkTalkBnb è un social network per viaggiare, ricevendo ospitalità, in cambio della nostra lingua. La startup francese TalkTalkBnb fornisce una piattaforma interamente gratuita che mette in contatto quelli che sono chiamati “osti”, persone che vorrebbero imparare le lingue, con i “viaggiatori”, perlopiù giovani studenti.

Hubert Laurent, fondatore e CEO, spiega che: “TalkTalkBnb, è l’Airbnb in versione linguistica. Il viaggiatore non paga il suo soggiorno con del denaro, ma offrendo al suo oste la possibilità di praticare una lingua straniera con un madrelingua, al suo domicilio e senza pagare nulla. Si tratta di uno scambio equo, un aiuto reciproco totalmente disinteressato”.

Questo network è attivo dallo scorso mese di marzo e ha già visto mettere in atto notevoli condivisioni, tanto più che la presenza di un ospite straniero in casa permette di allargare le proprie conoscenze del Paese straniero dal punto di vista culturale: l’ospite può condividere la sua conoscenza del Paese di provenienza del viaggiatore delle sue abitudini. Ad esempio cosa si mangia, cosa è meglio visitare e quando andare.

L’obiettivo di TalkTalkBnb è alto e vorrebbe che si aprissero le porte agli stranieri nell’ottica della condivisione. Chi si registra come oste dovrà indicare la lingua che intendete praticare con l’ospite e una descrizione dell’alloggio che mettete a disposizione per lo scambio. Chi invece intende registrarsi come viaggiatore, dovrà indicare la lingua nativa e i luoghi che si desidera visitare. È adatto a tutti adulti e anche ragazzi che che possono praticare una lingua con un “insegnante a domicilio”.

TalkTalkBnb: ospitalità gratis per i madrelingua