Roger Federer e Anne Hathaway innamorati della Svizzera

Il Grand Tour della Svizzera, il road trip più bello delle Alpi, ha conquistato anche le celeb

Un anello di 1.643 chilometri attraverso i paesaggi della Svizzera, toccando, in otto tappe, le attrazioni più belle del Paese e tutti i 13 siti patrimonio mondiale e le biosfere dell’Unesco, valicando cinque passi alpini e costeggiando 22 laghi. Questo è il Grand Tour della Svizzera, il road trip più bello delle Alpi, che racchiude il meglio della Svizzera e che si può percorrere anche con un veicolo elettrico – l’E-Grand Tour – o a bordo degli splendidi e panoramici treni svizzeri, il cosiddetto Grand Train Tour of Switzerland.

Un percorso così bello ed emozionante da aver fatto innamorare anche due star del cinema e dello sport come l’attrice americana Anne Hathaway e Roger Federer, il campione di tennis, svizzero di nascita e già in precedenza testimonial di Svizzera Turismo insieme a Robert De Niro.

Cosa vedere lungo il Grand Tour della Svizzera

Passi alpini mozzafiato, laghi idilliaci, castelli maestosi: sono solo alcuni dei luoghi che si possono incontrare facendo il Grand Tour. Tra i luoghi che resteranno più nel cuore ci sono i paesaggi naturali, come le cascate del Reno o il passo del Gottardo o ancora il Monte Pilatus o i ghiacciai dell’Aletsch e dello Jungfrau oltre al Matterhorn. Ci sono cittadine deliziose come Berna e Friburgo, Appenzell, Ascona e  Basilea. Villaggi da cartolina come Saint-Ursanne nello Jura & Tre Laghi o Guarda, nella Bassa Engadina, la città medievale di Gruyères e quella di Stein am Rhein. E poi i castelli, come Schloss Hallwyl a Seengen, la fortezza di Bellinzona, lo Château de Chillon a Montreux, e le abbazie come quella di San Gallo, la cui spettacolare biblioteca ha ispirato il romanzo di Umberto Eco, “Il nome della rosa”, e i conventi come quello benedettino di San Giovanni a Müstair.

Info utili

Il periodo migliore per mettersi in viaggio è a partire dalla primavera fino a inizio autunno. Per percorrere l’intero anello ci vuole circa una settimana, considerando di guidare per almeno cinque ore al giorno. Il punto più alto che si tocca è il Passo della Furka che collega Andermatt, nel Canton Uri, con Gletsch, nel Vallese, a 2.429 metri di quota, mentre quello più basso è lungo il Lago Maggiore, a 193 metri sul livello del mare.