Riparte il Treno del foliage: le date dell’autunno-inverno 2020-21

Il percorso della Vigezzina-Centovalli, una ferrovia storica che collega l'Italia con la Svizzera

Il famoso Treno del foliage porterà, anche quest’anno, i passeggeri a bordo dei propri convogli panoramici che percorrono la tratta Domodossola-Locarno (Svizzera), attraversando i passeggi infiammati dalle sfumature autunnali.

Nonostante le numerose limitazioni dovute alle normative per il contenimento del Covid-19, la ferrovia Vigezzina-Centovalli, considerata dalla Lonely Planet la più panoramica d’Italia, riparte anche quest’autunno.

Il percorso della Vigezzina-Centovalli, una storica linea che, fin dal 1923, congiunge l’Italia con la Svizzera, attraversa la Val d’Ossola, la Valle Vigezzo, detta anche Valle dei pittori, e le Centovalli, così chiamate per via delle numerose valli laterali molto amate dagli escursionisti.

treno-foliage-vigezzina-centovalli

A bordo della Vigezzina-Centovalli @Ufficio stampa

Non è solo come entrare in un dipinto romantico. Un viaggio a bordo del Treno del foliage è anche un’esperienza adrenalitica: il convoglio attraversa ben 83 ponti e 31 gallerie in poco meno di due ore lungo un percorso di 52 chilometri di binari con vedute a dir poco spettacolari.

Il biglietto del treno è valido uno o due giorni e prevede un viaggio a/r sull’intera linea, con la possibilità di effettuare una sosta intermedia nel viaggio di andata o nel viaggio di ritorno, per poter visitare una delle affascinanti località che costellano il percorso ferroviario.

treno-foliage-vigezzina-centovalli

Viaggio tra i colori dell’autunno @Ufficio stampa

Ogni tappa è una scoperta. A partire da Domodossola, nell’alto Piemonte, che racchiude nel suo nucleo storico gioielli e perle nascoste, tra cui spiccano la splendida piazza Mercato e i meravigliosi palazzi storici.

Locarno è la stazione di finale per chi parte dall’Italia ed è una deliziosa cittadina svizzera affacciata sul Lago Maggiore con un bellissimo centro storico e un elegante lungolago.

Perché non approfittarne per visitare il maestoso Santuario di Re o il meraviglioso borgo di Santa Maria Maggiore. In questa cittadina il 17 e 18 ottobre si organizza la XV edizione di Fuori di Zucca, una gustosa e divertente occasione per scoprire il borgo Bandiera Arancione con eventi autunnali e mercatini a km zero.

treno_del_foliage

Il panorama dalla locomotiva @Giovanni Tagini

Nonostante le limitazioni dovute al Covid-19, infatti, sono numerosi gli eventi in programma nel periodo del Treno del foliage: a partire da Locarno, dove gli amanti dei sapori tipici non potranno mancare alla XXI edizione dell’Autunno Gastronomico del Lago Maggiore e Valli, in programma fino al 25 ottobre.

La sicurezza a bordo dei treni è garantita grazie a misure di sanificazione costante e al distanziamento fisico, oltre all’obbligo di indossare la mascherina per tutto il viaggio. Date le previsioni di forte afflusso e le importanti limitazioni dovute al Covid-19 è obbligatoria la prenotazione dei posti a sedere.

Novità del 2020, il biglietto include (per ogni passeggero adulto) un buono di 5 franchi svizzeri per ritirare un omaggio presso il piccolo mercatino di prodotti locali che si svolge tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00 presso la stazione ferroviaria di Locarno. Le bancarelle in legno, dal tettuccio giallo, espongono i prodotti tipici del locarnese e delle valli. Il buono può essere usato anche come buono sconto per ritirare un altro prodotto a scelta in sostituzione dell’omaggio. Gli organizzatori informano che i weekend sono già tutti sold out e che è quindi consigliabile prenotare un viaggio infrasettimanale.

treno-foliage-2020-2021

Il percorso del Treno del foliage @Ufficio stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Riparte il Treno del foliage: le date dell’autunno-inverno 2020-...