La nuova funivia sul Cervino sarà il più alto collegamento transalpino

Da Zermatt a Cervinia in funivia: l'opera sarà in funzione per l'estate 2021 e costerà circa 30 milioni di franchi

Un impiato trifune permetterà di unire Zermatt a Cervinia in funivia, in una nuova eccezionale opera che vede anche la collaborazione di Pininfarina: suo è infatti il design delle telecabine che trasporteranno i passeggeri.

Il percorso “Alpine Crossing” sarà realizzato da una ditta italiana, la Leitner Ropeways di Vipiteno. Servirà a collegare Zermatt con Cervinia e sarà il più alto collegamento transalpino con i suoi 4 mila metri d’altezza. Ma, soprattutto, regalerà una vista mozzafiato sul massiccio del Cervino, nella comodità dei sedili di cuoio riscaldati presenti nelle telecabine.

L'”Alpine Crossing” sarà una prosecuzione del “Matterhorn Glacier Ride“, la funivia che collega il Piccolo Cervino con la stazione intermedia del Trockener Steg: un impianto che venne inaugurato a Zermatt solo nel settembre del 2018. Franz Julien, il presidente del consiglio di amministrazione della Zermatt Bergbahnen SA, la società degli impianti di risalita di Zermatt, aveva annunciato la volontà di proseguire nell’opera. E, ora, ha tenuto fede a quella promessa.

cervino

La messa in servizio della funivia trifune è prevista per l’estate 2021. L’impianto (da record) collegherà la stazione invernale del Canton Vallese all’Italia. Nei prossimi giorni inizieranno dunque i lavori, con la preparazione delle fondazioni per la stazione a monte.

Zermatt Bergbahnen, una dei due enti a favorire la realizzazione del progetto, si è impegnata a “promuovere un turismo di qualità, un’esperienza della montagna e della natura di alto livello, e il rispetto della natura“. Oltre allo smantellamento della già esistente teleferica per il trasporto di materiale e del Grenzlift, l’accordo con la Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio prevede anche interventi sull’illuminazione esterna della stazione a monte e sull’allestimento cromatico della stazione a valle “affinché si integri meglio nel paesaggio”

La preoccupazione della Fondazione poggiava sullo scetticismo di un’opera simile che poteva portare ad “disneylandizzazione delle Alpi”,. Superate le perplessità, l’accordo l’ha convinta a sciogliere le riserve. La funivia sarà composta da un impianto trifune basato su una fune traente e due funi portanti, per un costo totale che ammonterà a circa 30 milioni di franchi

Così, fra non molto si potrà viaggiare in funivia tra Zermatt e Cervinia tutto l’anno. La località svizzera si trova a 1620 metri e ai piedi del Monte Cervino, mentre Cervinia si trova a quota 2050 metri sul livello del mare, alle falde della stessa montagna a forma piramidale che ha fatto la storia dell’alpinismo. Sciatori e non sono già entusiasti.

funivia cervino

La nuova funivia sul Cervino sarà il più alto collegamento tran...