Viaggio in Valganna, il cuore verde di Varese

Le bellezze paesaggistiche di questo luogo varesino sono indiscutibili, da scoprire il prima possibile a piedi o in bicicletta

Sentieri per le escursioni, ricche discese per il rafting, una vista incomparabile sui monti, circondati a 360° dalla natura. Ecco come si presenta la Valganna, il cuore verde di Varese, un vero paradiso per chi ama vacanze sostenibili e per chi è sempre in cerca di mete inconsuete.

Questo luogo si estende dal territorio di Induno Olona e prosegue fino al territorio di Cunardo e comprende le quattro frazioni di Ganna, Ghirla, Boarezzo e Mondonico. Una zona circondata da alcune delle più importanti vette delle prealpi varesine come Monte Piambello, Monte Martica, Monte Minisfreddo, Monte Chiusarella e Monte Monarco, da esplorare tramite escursioni, più o meno impegnative.

La Valganna, infatti, si presta perfettamente ad essere scoperta in cammino verso posti di importante rilevanza panoramica come la dorsale tra Induno, Arcisate, Poncione di Ganna, San Bernardo, Rho e Monarco. Tutti luoghi raggiungibili tramite sentieri di bassa e media difficoltà, per piccole gite di breve chilometraggio e dislivello; anche se i più esperti ameranno provare percorsi alternativi, magari sui versanti rocciosi o scegliendo sentieri più impervi.

Sempre a piedi si possono ammirare anche i vari fiumi, piccole cascate che fuoriescono dalla roccia e i laghi di questo territorio suggestivo, tra cui Ghirla, uno specchio d’acqua dalla profondità di quattordici metri dove si respira aria pura il tutto circondati da prati, boschi e numerosi sentieri. Da vedere anche i laghi di Ganna e laghetto Fonteviva: vere oasi di pace che lasciano poi spazio ad immense aree verdi.

Chi ama andare in bicicletta, invece, adorerà i percorsi ciclabili della Valganna, itinerari che permettono di scoprire nuovi territori, passando tra antichi borghi, piccoli paesini, attraversando i binari di vecchie ferrovie, spesso in stile liberty, godendo così di nuovi ed interessanti scorci sulla vallata. Gli itinerari, insomma, non mancano. Inoltre, oltre a monti, colline e fiumi si può decidere di andare alla ricerca delle vecchie badie, come quella di Ganna, con la sua piccola chiesa, il chiostro e il museo, nel quale sono conservati reperti archeologici.

Un posto da rivalutare, insomma, per tutte le splendide bellezze paesaggistiche che ha da offrire sia d’estate che d’inverno, quando alle escursioni si preferisce indossare un paio di sci e scendere lungo la valle oppure un paio di pattini per scivolare sul ghiaccio. Qualsiasi stagione si scelga per attraversare questo luogo nel cuore di Varese sarà senza dubbio un’esperienza fantastica per avvicinarsi alla natura, scoprire in cammino piccoli comuni e paesaggi rigenerarsi totalmente.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggio in Valganna, il cuore verde di Varese