Marker Wadden. L’arcipelago artificiale salverà il nostro mondo

L’arcipelago olandese, creato dagli uomini, potrebbe salvare il mondo in questo modo

Questa grande isola artificiale è stata di recente aggiunta sul nostro mappamondo. Qualcuno, a guardarla, giurerebbe una certa somiglianza con il territorio selvaggio protagonista delle storie di Robinson Crusoe, ma la storia di Marker Wadden non ha niente a che fare con il libro di avventure.

Dicono che il posto più bello per ammirare l’isola olandese sia dal molo di Lelystad anche se all’apparenza il lago poco profondo e la presenza di cemento potrebbero nascondere la bellezza e soprattutto la motivazione nobile e incredibile per cui lei esiste.

Marker Wedden. L'isola artificiale salverà il nostro mondo

Marker Wadden è un arcipelago artificiale composto da cinque isole, almeno sulla carta, che si trovano nella provincia del Flevoland e oggi si configura come uno dei più importanti progetti per la salvaguardia dell’ambiente e della flora e della fauna che lo popolano.

La prima isola è stata inaugurata nel settembre del 2016, entro la fine del 2020 le altre quattro dovrebbero essere ultimate.

L’obiettivo di questo arcipelago è quello di diventare un punto di riferimento per la conservazione di alcune specie animali. Al momento infatti le isole sono già state colonizzate da un elevato numero di uccelli nidificanti. La specie avocetta di Pied ha fatto di Marker Wadden la propria casa registrando proprio nei Paesi Bassi la più grande colonia di questi esemplari.

Altri uccelli come il gabbiano, la spatola bianca e la canaglia risiedono sul territorio in pianta stabile. Ci sono poi pipistrelli e insetti e quasi duecento esemplari di piante.

Marker Wedden. L'isola artificiale salverà il nostro mondo

Marker Wadden è una vera e propria impresa senza precedenti. Nato da un paesaggio torbido e trascurato, l’arcipelago mira a diventare una riserva per la salvaguardia di differenti specie viventi.

La biodiversità globale e la natura stanno scomparendo. Da questa consapevolezza nel 2012 è arrivata la proposta da parte dell’organizzazione olandese Vereniging Natuurmonumenten.

Da molto tempo ormai, i Paesi Bassi progettavano di recuperare i territori del Markermeer, il lago artificiale del Paese compreso tra le province Flevoland e Olanda Settentrionale.

In questo contesto, la creazione di Marker Wadden è stata concepita come un universo parallelo di isole incontaminate, non solo per poter rivalorizzare il lago e le coste dei Paesi Bassi ma soprattutto potrà salvare il mondo.

Marker Wedden. L'isola artificiale salverà il nostro mondo

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Marker Wadden. L’arcipelago artificiale salverà il nostro ...