Un giorno a Giethoorn, in Olanda la Venezia Verde

Scoprire Giethoorn, la Venezia Verde d'Olanda: un caratteristico borgo all'interno di un parco naturale unico nel suo genere

Giethoorn è un piccolo centro, parte del più grande comune di Steenwijkerland, situato nella provincia dell’Overijssel a nord est dei Paesi Bassi. Chiamata dai turisti la Venezia Verde, Giethoorn si è guadagnata questo appellativo per la caratteristica presenza dei canali e ponti. A differenza della famosa città italiana, Giethoorn è però completamente immersa nel verde del Parco Naturale ed è raggiungibile solo tramite imbarcazioni o in bicicletta.

Anche se oggi il paese di Giethoorn presenza caratteri dolci e fiabeschi, il suo passato è legato al triste periodo delle persecuzioni. Il centro fu fondato infatti daI Flagellanti, una setta medievale cattolica presente in Europa tra il XIII e il XV secolo. La flagellazione, o l’autoflagellazione, erano usanze diffuse nel mondo antico, anche in altre religioni, ma furono dichiarate pratiche eretiche e poibite sia da papa Alessandro IV nel 1261, che da papa Clemente I nel 1349. Per fuggire dalle persecuzioni parte della setta si stabilì quindi in questo luogo di difficile accesso.

La storia delle origini di Giethoorn spiega anche il nome dato al paese. Secondo le cronache antiche locali, quando la comunità si trasferì in questa zona dell’Olanda, trovò nell’umida campagna numerose corna di capra selvaggia. Secondo alcune fonti da questo iniziale episodio deriva il nome del paese, Geitenhoorn, letteralmente “corno di capra”. Due corna di capra compaiono anche sullo stemma ufficiale di questa cittadina olandese.

Oggi Giethoorn è una famosa meta turistica all’interno del Parco Nazionale Weerribben-Wiede, caratterizzato dalla presenza di numerosi canali e 176 ponti. All’interno del piccolo paese non vi è posto per le automobili che diventano quindi completamente inutili, per visitare Giethoorn è meglio attrezzarsi con una bicicletta o farsi accompagnare da una piccola imbarcazione.

La principale attrazione di Giethoorn in Olanda è il pittoresco ambiente dei canali, un esempio di perfetta integrazione tra l’uomo e l’ambiente naturale circostante. I corsi d’acqua sono navigabili e una delle attività più amate dai turisti è farsi accompagnare dai punter, le piccole imbarcazioni tipiche, alla scoperta del centro storico di Giethoorn.

Il tuor lungo i canali di Giethoorn permette di apprezzare ancora di più l’appellativo di Venezia Verde, le piccole imbarcazioni ricordano le antiche gondole e i corsi d’acqua favoriscono la ricogliosa vegetazioni.

All’interno di un’escursione nel centro di Giethoorn non può mancare la visita al De Oude Aarde, “La vecchia terra”, un museo locale che custodisce una ricca collezione di minerali e cristalli. Poche centinaia di metri oltre, si trova il Museum Giethoorn ‘t Olde Maat Uus, una pittoresca fattoria dell’Ottocento, restaurata e trasformata in museo di storia locale. Questo museo costituisce un’occasione per conoscere e approfondire tradizioni e usi locali. Poco oltre si trova Gloria Maris, una meta turistica sia per il negozio di souvenir che per l’esposizione di conchiglie e gioielli.

Giethoorn è un piccolo centro visitabile in giornata, sono diverse le agenzie che propongono escursioni di alcune ore dalle principali città della regione. Un modo per scoprire e apprezzare ancora di più l’unicità del luogo è però trascorrere un intero weekend nel piccolo borgo. Nel centro si trovano diversi Bed & Breakfast che vi permetteranno di trascorrere un piacevole fine settimana all’interno delle abitazioni storiche. Visitare con calma la storica località di Giethoorn e passeggiare lungo i canali sarà l’occasione per rilassarsi in un ambiente senza stress nè traffico, e sarete piacevolmente sorpresi dallo scoprire come sia affascinante vivere in un paese senza automobili.

Il periodo migliore per visitare Giethoorn in Olanda è sicuramente la primavera, quando le rive dei canali sono in fiore e la vegetazione si anima di profumi e colori. In ogni caso la località è caratterizzata dalla presenza di un clima mite che presenta in inverno temperature non eccessivamente rigide.

È possibile raggiungere Giethoorn in auto percorrendo l’autostrada A1 o A6, oppure se optate per i trasporti pubblici potrete prendere il treno intercity da Amsterdam a Leeuwarden e preseguire poi fino a Wanneperveen con l’autobus. Un altro itinerario in treno vi conduce da Amsterdam a Zwolle passando per Almere, l’ultimo tratto fino a Zwartsluis è da fare in autobus.

Se desiderate raggiungere Giethoorn in aereo è possibile atterrare ad Amsterdam, la capitale dell’Olanda, che si trova a circa 120 chilometri in direzione sud-ovest. Un’altra possibilità è includere la visita a Giethoorn all’interno di un più lungo itinerario alla scoperta della regione settentrionale dell’Olanda, la città di Groningen si trova infatti in direzione nord a soli 60 chilometri di distanza.

Nei dintorni di Giethoorn e lungo le rive del Ijsselmeer e del Markermeer si trovano numerosi centri interessanti. Tra questi vi sono la città di Enkhuizen e di Lelystad, in provincia del Flevoland.

Un giorno a Giethoorn, in Olanda la Venezia Verde