Giethoorn, il paese senza strade

Conosciuto come la "Venezia del Nord" questo paese dell'Olanda è caratterizzato da stretti canali attraversati da imbarcazioni

Soprannominata anche la Venezia Verde, Giethoorn è un piccolo capolavoro nella provincia dell’Overijssel, dove i manti erbosi dal verde brillante, i lunghi canali d’acqua e le casette dai tetti di paglia lo rendono il posto perfetto per chi vuole allontanarsi dal caos della città.

Popolato da 2.600 abitanti, questo villaggio dell’Olanda si trova nel parco naturale De Wieden ed è stato fondato nel XIII secolo dalla setta dei Flagellanti che fuggivano dalle persecuzioni religiose. Qui non esistono strade, a parte una pista ciclabile, e tutti i trasporti avvengono via acqua sui vari canali solcati da 176 ponti di legno immersi nel verde.

Nel corso degli anni, Giethoorn è diventata una famosa destinazione turistica per tutti coloro che vogliono passare un weekend di relax, lontano dalla frenesia cittadina. Si può girare comodamente a piedi, in bici o affittando la tipica imbarcazione, simile a una gondola, per perdersi fra i vari canali e godersi la pace di questo piccolo villaggio dei Paesi Bassi.

Cosa vedere a Gethoorn, la città senza strade

Assolutamente da non perdere, il centro storico. Un luogo tanto scenografico da sembrare irreale, soprattutto se si arriva da una grande città come Amsterdam. Poi i musei, come il ‘t Olde Maat Uus, una vecchia fattoria restaurata in cui sono custoditi ed esposti documenti e fotografie degli ultimi cento anni del villaggio.

Se siete appassionati di cristalli e minerali, non perdete una visita al museo geologico De Oude Aarde che possiede anche un piccolo negozio annesso. Per gli amanti del mare c’è il Gloris Maris, museo dedicato al mare e alle conchiglie, e per chi ha un debole per i mezzi di trasporto d’epoca, l’Histomobil è una tappa obbligata grazie alla sua esposizione di automobili, carri e biciclette antiche.

Gondelvaart Festival

Se avete in mente una visita a Giethoorn nel mese di agosto, potreste assistere al Gondelvaart Festival, una competizione tra gondole agghindate in modo pittoresco che scivolano lungo i canali del villaggio.

I dintorni di Giethoorn

Intorno alla Venezia del Nord, ci sono tante cittadine interessanti: l’antico villaggio di pescatori Vollenhove, la graziosa Meppel con i suoi festival estivi e le vie ricche di negozi e la città fortificata di Steenwijk.

Com’è il clima a Gieethorn?

L’inverno a Giethoorn è freddo ma non particolarmente rigido mentre le estati sono fresche e con temperature mai troppo alte, infatti oscillano tra gli 11°C e i 21°C.
Le piogge si concentrano prevalentemente nei mesi di novembre e dicembre.

Come arrivare a Giethoorn da Amsterdam

Amsterdam si trova a 120 km dalla “Venezia dei Paesi Bassi”. Dall’aeroporto si può noleggiare un’auto e percorrere la A6 per Almere, Lelystad e Emmeloord. Dopo Emmeloord si prosegue verso Zwolle e si esce a Steenwijk-Giethoorn.

Un’altra soluzione molto interessante è arrivare con un volo Ryanair a Groningen che dista circa 60 chilometri da Giethoorn. Si più anche approfittare di questa alternativa per visitare la cittadina di Groningen, la piccola Amsterdam del Nord, e la zona circostante che è tra le più caratteristiche del nord dei Paesi Bassi.

Se si vuole arrivare in questo piccolo villaggio dell’Olanda con i mezzi di trasporto urbano si può raggiungere la stazione ferroviaria più vicina, Steenwijk e poi prendere un autobus che percorre una tratta di 17 minuti.

L’alternativa all’autobus è il taxi e il viaggio costa circa 30 euro.

 

 

Giethoorn, il paese senza strade