Un grattacielo di contanier: è l’hotel più strano del mondo

Il Jenga Hotel di Hong Kong è decisamente innovativo

Il Jenga Hotel di Hong Kong è un albergo decisamente innovativo. E’ fatto di container riciclati intercambiabili che possono essere aggiunti o tolti in base all’esigenza dell’hotel.

Il nome è quello di un celebre gioco da tavolo, Jenga (in lingua swahili significa ‘costruire’), che consiste nel sistemare 54 blocchi di legno a formare una torre. I giocatori, a turno, sottraggono un blocco di legno a scelta e, con una sola mano, lo posizionano sulla sommità. Quando si sottrae il pezzo che fa crollare la torre il giocatore ha perso.

E’ stato progettato da Ova Studio Design che ha ideato questo sistema di slot di container contenenti ciascuno una stanza. I container possono essere rimossi senza interferire con l’intera struttura.

Ogni stanza è dotata di tutti i comfort, dal letto al bagno, più altre amenity. Volendo è possibile personalizzare il proprio container e portarlo sempre via con sé durante i viaggi. I container possono essere sponsorizzati dai grandi marchi, da Louis Vuitton a Ferrari.

L’idea dei due designer, Slimane Ouahes e Christophe Barthelemy, può essere replicata per rispondere ad altre esigenze abitative, per esempio per realizzare un ospedale improvvisato o abitazioni di emergenza.

L’idea dell’hotel, infatti, si basa sul concetto di massima mobilità e di flessibilità. Meglio ancora se la struttura è anche divertente.

Gli inventori hanno anche pensato alle aree verdi. Infatti, dato che sopra e sotto il contenitore sono collocate delle cassette per i collegamenti elettrici per la luce, l’aria condizionata e l’acqua, queste cassette potrebbero essere riempite di terra consentendo così di far crescere l’erba per avere piccoli giardini pensili.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Un grattacielo di contanier: è l’hotel più strano del mondo