Quest’autunno puoi dormire a Barcellona. Nella casa di Antoni Gaudí

Casa Vicens, la prima casa realizzata da Antoni Gaudí e situata a Barcellona, si trasformerà per la prima volta in assoluto in un alloggio

È stato il primo progetto di Gaudì per una committenza privata. Forse è il meno noto al grande pubblico, ma ha inevitabilmente segnato il suo esordio, perché Casa Vicens è un vero e proprio manifesto di architettura modernista. L’edificio è dinamico, colorato e giocoso e caratterizza in maniera univoca, come del resto tutte le sue creazioni, Carrer de les Carolines a Barcellona.

Passeggiando per la strada si ha come l’impressione di trovarsi davanti a un miraggio che fonde colori e influenze, e che piano piano scompare tra i palazzi di diverse dimensioni e fattezze. E invece quel gioiello architettonico è sempre lì e oggi è stato trasformato in un alloggio pronto a ospitare i viaggiatori di tutto il mondo.

Casa Vicens, infatti, aprirà le porte ai viaggiatori il prossimo autunno dando l’opportunità alle persone di poter soggiornare nella residenza per la prima volta in assoluto. L’esperienza è prenotabile solo ed esclusivamente su Airbnb.

Casa Vincens

Casa Vincens

Concepita come residenza estiva di lusso per l’agente di borsa Manuel Vicens i Montaner, progettata dall’artista prima dell’arrivo della fama a livello internazionale, Casa Vicens è rimasta proprietà privata per la maggior parte dei suoi 136 anni. Oggi, grazie ad un importante intervento di restauro, questo incredibile gioiello considerato uno dei primi edifici Art Nouveau, è diventato una casa-museo tutta da esplorare.

Gli interventi di restauro si sono svolti al fine di preservare l’edificio così come lo ha progettato Gaudí, già dichiarato Monumento storico-artistico con Decreto del 24 luglio 1969. Nel luglio del 2005, inoltre, Casa Vicens è stata inserita nel gruppo di edifici di Gaudì dichiarati Patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO.

Casa Vincens

Casa Vincens, interni

In autunno, le porte della casa-museo però resteranno chiuse al pubblico per trasformarsi in un alloggio unico al mondo. Agli ospiti che prenoteranno il soggiorno di una notte a Casa Vicens sarà garantita un’esperienza personalizzata e intima all’interno della dimora. All’arrivo, i viaggiatori saranno accolti da Emil, uno dei membri del team che ha lavorato al restauro della residenza.

Si dormirà nella camera da letto padronale, ci si potrà rilassare nel lussuoso salotto caratterizzato da decorazioni straordinarie e sorseggiare un cocktail, o fare colazione, nel giardino privato. Le prenotazioni per il soggiorno di una notte, per due persone, si apriranno il 12 luglio.

Casa Vincens

Casa Vincens

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quest’autunno puoi dormire a Barcellona. Nella casa di Antoni Ga...