Decolla ITA, la “nuova” Alitalia: dalle prenotazioni alle MilleMiglia, cosa sapere

Tutte le informazioni per chi deve volare con Alitalia e desidera sapere come comportarsi, dal rebooking ai rimborsi aerei

C’era una volta l’Alitalia, la compagnia di Bandiera che ora non c’è più. Dal 25 agosto decolla ITA (Italia Trasporto Aereo), la “nuova” Alitalia e, oltre a un colpo allo stomaco per chi è nato, cresciuto e ha viaggiato con il vettore AZ, che è stato per anni il più sicuro, il più puntuale e il più “chic” del mondo, per chi considera la “vecchia” Alitalia e la nuova ITA soltanto un mezzo di trasporto, ci sono alcune informazioni pratiche che bisogna assolutamente sapere.

Cosa accade ora alle prenotazioni già effettuate con Alitalia? Vengono convertite automaticamente sulla ITA? E cosa ne sarà delle migliaia di punti MilleMiglia accumulati negli ultimi anni che, tra Covid e stop dei voli, non si sono ancora potuti utilizzare? Vengono anch’essi convertiti in punti della nuova carta fedeltà della ITA? Ma i dubbi e le perplessità sono molte altre e in questo articolo cerchiamo di darvi tutte le risposte.

Prenotazioni Alitalia

A partire dalla mezzanotte del 25 agosto, Alitalia – che dalla questa data entra in amministrazione straordinaria – non vende più biglietti aerei per partenze successive al 15 ottobre 2021. È possibile, però, per chi lo aveva già acquistato, riprogrammare il volo (entro il 14 ottobre) oppure ottenere un rimborso. Tutti i voli Alitalia dal 15/10 in avanti, infatti, sono stati cancellati dalla compagnia aerea e tutti i passeggeri che hanno una prenotazione successiva al 15 ottobre riceveranno le istruzioni via e-mail dalla compagnia su come gestire il proprio biglietto.

I passeggeri che sono in possesso di un biglietto aereo (055) Alitalia per partenza successiva al 15 ottobre (incluso) verso qualsiasi destinazione e acquistato entro il 24 agosto 2021 hanno le seguenti possibilità:

  • cambiare la prenotazione (“rebooking” o “rerouting” ovvero modificare l’itinerario per raggiungere la destinazione originaria o per tornare al luogo di partenza del viaggio), senza alcuna modifica della tariffa, con un volo utilizzabile dal passeggero entro il 14 ottobre 2021 (data ultima del rientro);
  • cambiare la destinazione, con possibile adeguamento della tariffa per viaggiare entro il 14 ottobre 2021 (data ultima del rientro). Non è previsto alcun rimborso in caso di tariffa inferiore. Il cambio della destinazione è possibile solo nella seguente modalità: i biglietti aerei IN ITALIA devono essere convertiti verso destinazioni IN ITALIA, i biglietti aerei INTERNAZIONALI verso destinazioni INTERNAZIONALI. Per cambiare il tipo di prenotazione è possibile farlo contattando il call center al numero 800 650055 (attivo 7/7 e 24/24) o la propria agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto.

N.B. Alitalia ha ottenuto l’autorizzazione allo stop alle vendite di biglietti aerei direttamente dal ministero dello Sviluppo economico, il quale sta lavorando a un “decreto biglietti” che potrebbe vedere la luce agli inizi di settembre.

Rimborsi biglietti aerei Alitalia

Nel caso in cui il passeggero non fosse interessato o fosse impossibilitato alla riprogrammazione del proprio volo, può richiedere il rimborso totale del biglietto aereo, senza alcuna penalità, allo stesso prezzo a cui è stato acquistato o il rimborso per l’ammontare residuo relativo al viaggio non ancora effettuato.

Per richiedere il rimborso totale, i passeggeri che hanno acquistato il loro biglietto sul sito Alitalia possono cliccare sul link presente nella notifica di cancellazione ricevuta via e-mail.

Per richiedere il rimborso parziale, si può invece contattare il call center. Chi ha acquistato il biglietto tramite agenzia deve invece rivolgersi al proprio agente di viaggio.

Cosa accade alle MilleMiglia

La Commissione europea ha deciso che le MilleMiglia Alitalia non potranno essere cedute alla compagnia aerea ITA, che a sua volta avrà un proprio programma di loyalty. Pertanto, non ci sarà un passaggio di miglia da una compagnia all’altra. Alitalia Loyalty, la società che gestisce il programma di fedeltà della compagnia italiana “MilleMiglia”, sarà venduta al miglior offerente attraverso una gara pubblica, trasparente e aperta a tutti gli interessati. La cosa migliore sarebbe che le miglia accumulate negli anni dai passeggeri venissero acquisite da una delle alleanze di compagnie aeree come SkyTeam (di cui Alitalia è partner), Star Alliance o Oneworld, ma questa è una nostra opinione. Al momento, non si sa ancora nulla, la speranza è che non vengano perdute.

I passeggeri già in possesso di un biglietto aereo ottenuto con le MilleMiglia in partenza dopo il 15 ottobre 2021 e cancellato possono ora:

  • contattare il call center per ri-prenotare un volo operato da Alitalia oppure da un partner SkyTeam o da uno Frequent Flyer, senza alcuna penalità, entro il 14 ottobre (data ultima del ritorno);
  • richiedere il cambio di destinazione con l’integrazione di miglia, se necessario, sia su voli Alitalia (AZ) oppure operati da vettori partner del circuito SkyTeam e di circuiti Frequent Flyer entro il 14 ottobre 2021 (data ultima del ritorno).

I passeggeri che desiderano cancellare il proprio volo possono richiedere l’accredito delle MilleMiglia, il rimborso delle tasse aeroportuali cliccando sul link presente nella notifica di cancellazione ricevuta via e-mail.

Prenotare un biglietto aereo con ITA

Il sito della nuova compagnia aerea ITA è andato online in versione provvisoria il 26 agosto. Si possono quindi già acquistare i primi biglietti aerei di ITA su Internet e attraverso tutti i canali di vendita, dalle agenzie di viaggio agli aeroporti. La data del 15 ottobre indicata finora è tassativa perché è proprio a partire da quel giorno che decollerà il primo volo targato ITA e non più AZ.

Dove si può volare con ITA?

Non tutte le rotte saranno disponibili da subito, alcune opereranno da marzo 2022 (indicatte con *) e altre addirittura da agosto (tra un anno, indicate con **). In Italia i voli saranno disponibili verso le seguenti città:

Alghero, Brindisi, Bologna, Bari, Cagliari, Catania, Comiso, Roma, Firenze*, Genova, Milano Linate, Napoli, Olbia, Palermo, Pescara, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Torino, Trieste, Venezia e Verona.

In Europa, Nord Africa e Medioriente le rotte saranno le seguenti:

Malaga*, Algeri, Amsterdam, Atene, Barcellona, Belgrado**, Bruxelles, Il Cairo, Parigi Charles de Gaulle, Dusseldorf, Francoforte, Ginevra, Londra Heathrow, Lussemburgo*, Madrid, Malta, Marsiglia*, Monaco, Nizza, Parigi Orly, Sofia**, Stoccarda*, Tirana, Tel Aviv, Tunisi, Valencia*, Zurigo.

Le rotte intercontonentali saranno le seguenti:

Boston, Washington*, New York, Los Angeles*, Miami (Stati Uniti), Buenos Aires* (Argentina), San Paolo* (Brasile), Tokyo (Giappone).

Quanto costa viaggiare con ITA?

Le tariffe aeree non sono variate rispetto a quelle di Alitalia. Online si trovano voli per l’italia a partire da 39 euro a tratta e per l’Europa da 79 euro a tratta. È già possibile prenotare per viaggiare dopo il 15 ottobre.on sono ancora disponibili, invece, i voli intercontinentali.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Decolla ITA, la “nuova” Alitalia: dalle prenotazioni alle ...