Ecco il sistema intelligente per ridurre le code al check-in in aeroporto

Superare i controlli senza alcun contatto con personale fisico. Il sistema biometrico di Dubai offre rapidità all'utente e maggiore sicurezza

Emirates fa un enorme passo in avanti nel controllo di sicurezza in aeroporto. A Dubai fa il suo esordio il primo sistema biometrico: lo ‘smart tunnel’.

La tecnologia è ormai da anni parte integrante della nostra vita. Stagione dopo stagione però vengono proposti al pubblico sempre nuovi metodi per semplificare pratiche comuni. Basti pensare a come oggi il check-in in aeroporto possa risultare molto più rapido. Prenotazioni online, biglietti digitali e in pochi minuti si è a bordo.

Emirates - Sistema biometrico

Fonte Foto: Ufficio Stampa

Emirates ha però deciso di operare delle modifiche a tale procedimento, provando a ridurre ulteriormente i tempi d’accesso all’area riservata ai passeggeri. Ha infatti fatto il suo esordio presso l’aeroporto di Dubai il primo percorso biometrico, che non prevede alcuna interazione tra personale e utente.

Il sistema sfrutta la tecnologia biometrica di ultima generazione, proponendo un mix di riconoscimento iride e facciale. I passeggeri avranno così modo di passare attraverso l’area indicata, imbarcandosi senza alcun ostacolo. Il sistema riconoscerà loro e li collegherà ai rispettivi biglietti online. In caso di errori, incoerenze nel sistema o altro, il personale sarà autorizzato a intervenire.

Il sistema è stato installato all’interno del Terminal 3 di Emirates, presso l’aeroporto internazionale di Dubai. L’attrezzatura biometrica non è ovviamente ancora una realtà utilizzabile per tutti i tipi di passeggeri. Verranno eseguiti dei test e analizzati i risultati. Per il momento potranno avervi accesso soltanto i passeggeri Premium, che dovranno recarsi presso l’Emirates Lounge o presso determinati gate, appositamente segnalati.

Il lancio è avvenuto il 10 ottobre, segnando un primato mondiale in ambiti di controllo passeggeri. Si tratta di uno ‘smart tunnel’, che consente un controllo approfondito, nonostante all’apparenza l’assenza di personale possa far pensare tutt’altro. Maggior sicurezza per l’aeroporto e minori fastidi e ritardi per gli utenti. Una vittoria per tutti, che non prevede neanche il classico timbro sul passaporto.

Emirates - Sistema biometrico

Fonte Foto: Ufficio Stampa

In merito a questa rivoluzione si è espresso Adel Al Redha, Executive Vice President e Chief Operations Officer di Emirates: “Dopo aver valutato numerose tecnologie, siamo soddisfatti del lavoro preliminare svolto, atto a migliorare il viaggio dei nostri passeggeri. Siamo ora pronti a iniziare le prove dal vivo del primo percorso biometrico”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ecco il sistema intelligente per ridurre le code al check-in in a...